BILLO E L’ACCADEMIA DELLE ARTI, BINOMIO VINCENTE

BILLO E L’ACCADEMIA DELLE ARTI, BINOMIO VINCENTE

Potrebbe apparire semplice scrivere un articolo dedicato ad un artista che si conosce da molti anni durante i quali si sono condivisi momenti di ansia prima dello spettacolo e di euforia al termine dello stesso ma, proprio questa condizione, impone l’assoluto rigore giornalistico.

Parliamo di Thierno Thiam meglio conosciuto, anzi, famoso con l’affettuoso ed accattivante nome Billo

BILLO E L’ACCADEMIA DELLE ARTI, BINOMIO VINCENTELo conobbi in una torrida giornata estiva per definire i dettagli di una serata canora e di ballo da noi organizzata; si presentò un giovanotto che indossava un abito di lino bianco ed un invidiabile cappello Panama.

Pochi minuti di conversazione e ci siamo intesi subito; un professionista di razza.

 Billo è un ballerino di fama internazionale che racconta gli stili propri della sua cultura, hip hop, salsa, dance hall, zouk e afro; ricco di esperienze quale creatore di una linea di abbigliamento ma nel tempo la danza diventa la sua professione divenendo insegnante, ballerino e coreografo.

 E’ un naturale trascinatore, è dotato di una irresistibile capacità di attrazione e cattura la simpatia del pubblico.

BILLO E L’ACCADEMIA DELLE ARTI, BINOMIO VINCENTE

 E’ stato attore in 10 film ed ha lavorato per la TV nei programmi Beato tra le donne, Domenica In, Libero ma il suo più vivo ricordo è rivolto a Raffaella Carrà per essere stato un suo Carramba Boys.

 Ciao Billo, vuoi aggiungere qualcosa a questa breve presentazione?

Ciao Piero, vorrei solo aggiungere che sono rimasto impressionato dalla professionalità e dalla organizzazione dell’Accademia delle Arti

BILLO E L’ACCADEMIA DELLE ARTI, BINOMIO VINCENTEanche in relazione agli obblighi sanitari e di prevenzione verso il Covid 19. Complimenti. Cercherò di trasmettere tutta la mia esperienza ed il mio amore per la mia Danza, sarà una esperienza fantastica e non potevo sperare in qualcosa di meglio. Sono certo che tutti gli allievi che si iscriveranno saranno ben felici di vivere insieme a noi momenti di allegria.

A breve inizierai una collaborazione insieme all’Accademia delle Arti con la direzione artistica di Catia Di Gaetano, è un incontro tra l’Arte della Danza Classica, Moderna, Contemporanea con l’Arte più esplosiva che tu presenti. Io ritengo positivo far incontrare queste 2 espressioni, quale è il tuo pensiero?

 Certamente è positivo questo incontro tra le 2 Arti che, troppo spesso, sono ritenute in contrapposizione tra loro. La Danza Hip Hop e Afro Style non dovrebbe mancare nel bagaglio di esperienze di una danzatrice classica ed è altrettanto importante la situazione opposta. Ho trovato in Catia Di Gaetano, che è docente di Danza Classica, una apertura mentale che mi ha inizialmente stupito anche perché – lo confesso – ero timoroso di questa fusione tra le 2 forme artistiche che appaiono così lontane.

 Billo, ci puoi dare alcune anticipazioni di come sarà strutturata la tua presenza e le tue lezioni presso l’Accademia delle Arti?

BILLO E L’ACCADEMIA DELLE ARTI, BINOMIO VINCENTE E’ nostra intenzione iniziare i corsi nelle giornate di martedi e giovedi. Stiamo definendo con Catia i precisi dettagli operativi ma posso anticipare che i Corsi inizieranno a ottobre e si svolgeranno il martedi e giovedi dalle 17,00 alle 19,00 per i bambini e Teenager ma stiamo già studiando la possibilità di estendere i corsi anche agli adulti.

Per tutti gli aggiornamenti vi invito a contattare la segreteria dell’Accademia delle Arti ai n. 06 6571702 ; 347 3482704 ; 331 7209169  segreteriaaccademia@tiscali.it

 Cosa vorresti dire ai tuoi innumerevoli fans per continuare a seguirti in questa nuova prestigiosa esperienza?

 Poche, semplici ma sincere parole: ragazzi continuate a seguirmi, sarà una nuova entusiasmante esperienza insieme a voi, vi voglio bene, a presto.

BILLO E L’ACCADEMIA DELLE ARTI, BINOMIO VINCENTETi ringrazio Billo per il tempo che ci hai dedicato, anche io ti seguirò.

 Parliamo ora con Catia Di Gaetano ed anche a lei rivolgiamo alcune domande.

Buongiorno Catia, inizio presentandoti brevemente:

BILLO E L’ACCADEMIA DELLE ARTI, BINOMIO VINCENTEDirettrice Artistica dell’Accademia delle Arti, laurea in Advanced Teacher presso il Royal Ballett School a Londra, Docente di Danza Classica e Modern Jazz, Esaminatrice Vaganova, C.I.D. Member, Docente Esaminatrice FID/CSAIN.

Mi è cara una tua frase “l’Arte non ha confini e si esprime nelle varie forme” che è il preludio della recente collaborazione artistica con Billo; ci puoi dire qualcosa in più riguardo al percorso che intendete compiere insieme e la sinergia tra le 2 espressioni della Danza?

Billo, con la sua professionalità, ha portato una grande novità per la Sezione Arti & Spettacolo dove offrirà ai ragazzi l’opportunità di imparare le danze Hip Hop che sono un genere molto vasto e, quindi, l’insegnante ha la possibilità di fornire la propria interpretazione personale alle lezioni mescolando i generi arrivando persino ad avvicinarsi a quella che, più propriamente, viene definita danza jazz. Sicuramente ne vedremo di novità e, insieme, si creerà una fusione di idee coreografiche nel rispetto dell’arte creativa.

Oltre all’offerta formativa che l’Accademia delle Arti già mette a disposizione dei propri allievi come sarà strutturata la presenza dei Corsi di Hip Hop e Afro Style tenuti da Billo?

BILLO E L’ACCADEMIA DELLE ARTI, BINOMIO VINCENTE

Confermo quanto anticipato da Billo e già stiamo studiando la possibilità di estendere i corsi anche alla fascia degli adulti armonizzando gli orari con tutte le altre attività coreutiche che svolgiamo.

Catia, sappiamo che a breve ci svelerai ulteriori novità riguardanti la Sezione Arti & Spettacolo per la parte Teatro tuttavia, al momento, parliamo dei Corsi Hip Hop, cosa vuoi dire ai tuoi allievi e a tutti coloro che si iscriveranno?

Li invito a seguire i Corsi di Hip Hop di Billo e troveranno un clima di sana allegria, una attenta presenza dei docenti e una struttura rispettosa delle norme anti Covid 19. Saremo ben lieti di fornire ogni informazione relativa ai Corsi Hip Hop e questo ci aiuterà a soddisfare le vostre richieste.

BILLO E L’ACCADEMIA DELLE ARTI, BINOMIO VINCENTEMentre osservo una targa di premiazione che un giornalista ha donato all’Accademia delle Arti con su scritto: fucina dell’Arte Coreutica, di talenti e  di emozioni” ringrazio Catia per il tempo che ci ha concesso.

RAI 2 CELEBRA “STRAVINSKY’S LOVE”

RAI 2 CELEBRA “STRAVINSKY’S LOVE”

By Martina Servidio

RAI 2 CELEBRA “STRAVINSKY’S LOVE”

Rai 2 celebra Igor Stravinsky (1882-1971) nel 50° anniversario della sua morte con STRAVINSKY’S LOVE un programma di Domenicantonio Minasi e Stefano Cacciagrano in collaborazione con Paola Rosmini, con la regia di Giovanni Caccamo e con la direzione artistica di Daniele Cipriani.

L’evento è prodotto dalla Fondazione Teatro Carlo Felice in collaborazione con DANIELE CIPRIANI ENTERTAINMENT.

E’ uno spettacolo incentrato sull’amore del compositore russo per la danza, arte che dichiarò sempre di prediligere sopra ogni altra; sarà condotto da Veronica Maya ed andrà in onda il 20 luglio in seconda serata, dal Nervi Music Ballet Festival.

Veronica Maya sarà accompagnata da personaggi della cultura quali Giovanni Allevi, Paolo Mieli, Dario Salvatori e Silvana Giacobini, che racconteranno “il loro Stravinsky”.

Dai Parchi di Nervi (Genova), complesso naturalistico storicamente legato alla danza, Veronica Maya racconta la figura di Stravinsky, attraverso un viaggio dell’anima, da San Pietroburgo a Parigi e Napoli, dalle Alpi svizzere a New York parlando di musica, di amore e moda, dei suoi rapporti con personaggi come Serghei Diaghilev, Pablo Picasso e Coco Chanel con la quale il grande pittore visse una breve ma intensa passione.

La Maya parlerà anche dell’infinito amore che il compositore nutriva per l’Italia, che visitò molto spesso, tanto da decidere di essere sepolto a Venezia.

Veronica parlerà dell’amore di Stravinsky per la danza attraverso le esibizioni e le storie dei musicisti e dei ballerini dello spettacolo Stravinsky’s Love di Daniele Cipriani.

Tra gli artisti vedremo l’ex-stella del Bolshoi, Vladimir Derevianko

RAI 2 CELEBRA “STRAVINSKY’S LOVE” che con il suo inconfondibile accento russo impersona Stravinsky e Beatrice Rana che è una delle più apprezzate pianiste sulla scena musicale internazionale odierna.

Davide Dato dell’Opera di Vienna, Jacopo Bellussi e Alessandro Frola dello Hamburg Ballet e Sergio Bernal il “Roberto Bolle del Flamenco” saranno le stelle italiane della Danza che brillano sui palcoscenici all’estero.

RAI 2 CELEBRA “STRAVINSKY’S LOVE”Una segnalazione di merito è rivolta al Sovrintendente Claudio Orazi del Teatro Carlo Felice di Genova, la cui Fondazione ha fortemente voluto il progetto stravinskiano, al compositore e direttore d’orchestra Marcello Panni che conobbe personalmente Stravinsky, al musicologo Gastón Fournier-Facio che ci porterà tra le note che danzano sugli spartiti del compositore, alla costumista Anna Biagiotti la quale, per l’occasione, ha riprodotto modelli disegnati da Léon Bakst, Alexandre Benois e dal grande Pablo Picasso.

Con Stravinsky’s Love i telespettatori avranno un assaggio dei celebri balletti di Stravinsky, alcuni nelle coreografie originali, altre in nuove versioni

Assisteremo alle rappresentazioni di Petrushka (cor. Fokine), a L’Uccello di fuoco (cor. Goecke), a Pulcinella (coreografato e interpretato da Simone Repele e Sasha Riva), a La Sagra della primavera (prima italiana della coreografia di Uwe Scholz, interpretata da Davide Dato), a Histoire du Soldat (in un’originale versione “flamenco” creata per Stravinsky’s Love e interpretata da Sergio Bernal e Ashley Bouder del New York City Ballet), ed ancora a Peter and Igor, una nuova creazione di John Neumeier dedicata all’amore musicale tra Igor Stravinsky e Pyotr Ciaikovsky.

I tasti del pianoforte che accompagna l’esibizione danzeranno sotto le dita di Beatrice Rana e Massimo Spada

RAI 2 CELEBRA “STRAVINSKY’S LOVE”mentre le corde di un pregiato Stradivari vibreranno sotto l’arco della violinista Simone Lamsma.

Direttore della fotografia è Marco Lucarelli. Sullo schermo scorreranno anche immagini di repertorio provenienti dall’archivio della Fondazione Igor Stravinsky di cui è presidente la nipote del grande musicista, Marie Stravinsky.

Ufficio Stampa Daniele Cipriani Entertainment

Simonetta Allder

ufficiostampa@danielecipriani.it

339 7523505

Ufficio Stampa Teatro Carlo Felice

Nicoletta Tassan Solet

tassansolet@carlofelice.it

348 6418066

PH ufficio Stampa Daniele Cipriani Entertainment & Orselli

Buona visione, Martina Servidio

 

BOLERO – CARMEN AL PARCO DELLA MUSICA DI PARMA

BOLERO - CARMEN AL PARCO DELLA MUSICA DI PARMA

By Martina Servidio

MM Contemporary Dance Company porterà in scena, giovedì 15 luglio 2021 ore 21.30 due grandi titoli del repertorio musicale internazionale: Bolero e Carmen Sweet nell’ambito di Estate al Parco della Musica la rassegna realizzata da Teatro Regio di Parma e La Toscanini.

L’interpretazione è affidata a due coreografi italiani, Emanuele Soavi, da anni attivo in Germania presso prestigiose compagnie, e Michele Merola, direttore artistico della compagnia che con Bolero ha vinto il Premio Europaindanza 2017

Nel realizzare una nuova versione coreografica di Bolero, Merola si è confrontato con questa musica quasi ossessiva e ripetitiva, cercando di comprenderne l’identità, e la funzione, per arrivare così alla sua personale interpretazione.

 

Alla fine di questo percorso l’ispirazione del coreografo si è focalizzata sul ventaglio inesauribile dei rapporti umani, in particolare quelli di coppia, dentro ai quali, spesso, registriamo le reciproche e inconciliabili distanze tra uomini e donne; quel “muro trasparente” che spesso li divide.

Così, nelle diverse sfumature assunte dalla danza, la coreografia declina la varietà di umori che circolano intorno e dentro al rapporto di coppia. Nella coreografia si proiettano verso l’esterno, paure, desideri rimossi che rivelano interi universi, legami segreti che esistono tra le persone…e l’ironia lascia il posto al timore, l’amore al disinganno, il distacco alla condivisione in un crescendo e in un diminuendo, come la musica di Bolero.

Su questa stessa musica è intervenuto Stefano Corrias che da compositore raffinato ed esperto, ha creato una sua propria partitura musicale, liberamente ispirata alla versione originale del brano di Ravel.

Nella versione di Michele Merola, Bolero viene dunque raccontato come una non-storia, fantastica ma possibile, comunque pertinente al mondo reale. La danza, in stretta simbiosi con la musica, veicola una sorta di astratta fiaba amara, allegoria del dolore di vivere e dell’incomprensione fra esseri umani e diventa metafora della nostra esistenza.

Creazione esclusiva di Emanuele Soavi per la MM Contemporary Dance Company, Carmen Sweet è stata pensata tenendo conto dell’originale intenzione del compositore di creare un’opera-comique: così definiva Georges Bizet la sua Carmen, presentata a Parigi nel 1875.

In questo lavoro, rivisitando il leggendario canovaccio, l’azione ha inizio nell’arena in cui Carmen, Micaela, Frasquita, Mercédès, Don José, Zuniga, Escamillo danno libero sfogo alle loro emozioni.

L’azione è permeata di equilibri e di ricami, fra tensione e sospensione, dove movimenti e gesti vanno letti oltre l’apparente eleganza che sta sopra le righe. Il tutto è scandito dalle celeberrime note di Bizet, a volte interrotte dalle canzoni del gruppo canoro Los Panchos.

BOLERO - CARMEN AL PARCO DELLA MUSICA DI PARMALa MM Contemporary Dance Company è una compagnia di danza contemporanea diretta dal coreografo Michele Merola, nata nel 1999 come centro di produzione di eventi e spettacoli e come promotrice di rassegne e workshop ed ha sede a Reggio Emilia; Michele Merola ne è direttore artistico e coreografo principale.

Emanuele Soavi proviene dal Balletto di Toscana per poi toccare i palcoscenici del Teatro Petruzzelli di Bari e del Teatro dell’Opera di Roma. Nel 1998 si trasferisce in Germania dove lavora come solista per il Ballet Dortmund per poi passare in Olanda nella celeberrima compagnia Introdans. Notevole il suo lavoro di coreografo in tutta Europa ed in Germania riceve il premio come miglior Artista Interprete.

Biglietti

Bolero / Carmen  Intero          Under 30

Settore I                € 20,00                  € 10,00

Settore II               € 10,00                  € 10,00

È consigliato l’acquisto dei biglietti sul sito www.teatroregioparma.it, dove sarà possibile utilizzare i voucher ricevuti a fronte degli spettacoli non fruiti a causa dell’emergenza sanitaria. In alternativa, è possibile acquistare i biglietti per gli spettacoli presso la Biglietteria del Teatro Regio di Parma o, nelle serate di spettacolo, al Parco della Musica a partire dalle ore 20.30

Biglietteria del Teatro Regio di Parma Tel. 0521 203999 – biglietteria@teatroregioparma.it

 È possibile raggiungere il Parco della Musica in occasione delle serate di spettacolo attraverso i tre accessi di Viale Barilla 27/A, Via Toscana 5/A, Via Madre Teresa di Calcutta.

 

 

LA DANZA DI NUOVO IN PRESENZA

LA DANZA DI NUOVO IN PRESENZA

By Martina Servidio

LA DANZA DI NUOVO IN PRESENZA

MPTRE Dance Company torna in scena giovedì 1 luglio, e con repliche il 2 e il 3 luglio al Teatro Vascello di Roma alle ore 21 con lo spettacolo SKIN.

La serata sarà composta da tre coreografie:

While waiting di Regina van Berkel;

Cantata di Mauro Bigonzetti;

Scars tell secrets di Michele Pogliani.

 While waiting è una coreografia creata ad hoc per la MP3 Company e riflette il momento storico che stiamo vivendo. L’impianto coreografico è stato composto da remoto con le intuibili difficoltà per armonizzare i movimenti e che ha idealmente unito  la Germania e l’Italia.

Cantata, spettacolo che ha debuttato a Lisbona nel 2001, racconta, attraverso una gestualità viscerale e mediterranea, le pulsioni e la vitalità del rapporto uomo-donna.

Scars tell secrets si presenta come partitura-ossimoro che oscilla tra il minimalismo della struttura e il gesto barocco, caratteristico del suo autore.

LA DANZA DI NUOVO IN PRESENZADue le parole chiave per “leggere” questa serata che nel suo titolo sembra ricordare quanto è importante percepire la presenza, la pelle: la mutazione e l’errore. Le parole possono apparire come abitanti di spazi concettuali distanti, ma non è così.

Errore cioè il vagare, lo sbagliare.

Entrambe illustrano il concetto dello spostamento, del viaggio.

SKIN racconta allora questo moto incessante, tesse un elogio dell’errore che è ripetizione perpetua di una variazione sempre nuova.

È rigenerazione senza frustrazione, disordine apparente, entropia delle forme.

Per tornare a “sentirci” pelle a pelle.

La Compagnia MPTRE PROJECT, diretta da Michele Pogliani, nasce nel 2021 nell’ambito del progetto formativo di avviamento alla professione MP3 PROJECT ASD istituita nel 2016.

L’obiettivo del percorso didattico è quello di formare il danzatore contemporaneo e di consentire agli studenti di apprendere nella sua interezza la danza contemporanea e il teatro contemporaneo.

MPTRE PROJECT si è già esibita nel dicembre 2019  presso il Teatro Civico di La Spezia  e a luglio del 2020 al Théâtre Garonne di Toulouse. La Compagnia prosegue quindi la sua collaborazione con Lucinda Childs portando in scena Rise. 

LA DANZA DI NUOVO IN PRESENZAEd è proprio da questa esperienza che scaturisce la possibilità di costituire una compagnia che da un lato possa fungere da ponte tra la formazione e la scena, dall’altro creare una compagnia di repertorio contemporaneo che attinga tanto dal panorama nazionale quanto internazionale.

Da settembre 2021 la Compagnia sarà impegnata in una serie di residenze artistiche presso il Teatro Goldoni di Venezia per concludere il “Progetto Childs/Wilson” che debutterà nel 2022.

INFO e BIGLIETTI. Teatro Vascello I 06 5898031 I botteghino@teatrovascello.it

€ 11 posto unico comprensivo di servizio di prenotazione

PRESS. Azzurra Di Meco I  mob. +39 3498625225 – azzurra.diemme@gmail.com