Il Lago dei Cigni di Benjamin Pech al Teatro Costanzi di Roma

Il Lago dei cigni di Benjamin Pech al Teatro Costanzi di Roma

 

Il Lago dei Cigni di Benjamin Pech al Teatro Costanzi di Roma

Il Lago dei cigni di Benjamin Pech al Teatro Costanzi di Roma

Da martedi 31 dicembre 2019 a mercoledi 8 gennaio 2020 verrà rappresentato il grande classico del balletto, e forse il più amato, Il Lago dei Cigni che inaugura la ricca stagione del balletto 2019-2020 del maestoso Teatro dell’Opera di Roma.

Il corpo di ballo, diretto da Eleonora Abbagnato, vedrà sul palcoscenico l’étoile Rebecca Bianchi, la prima ballerina Susanna Salvi, i primi ballerini Claudio Cocino e Alessio Rezza, i solisti Giacomo Castellana e Michele Satriano.

Non mancheranno ospiti internazionali di assoluto prestigio tra cui Polina Semionova quale prima ballerina, Amandine Albisson étoile dell’Opéra di Parigi e Daniel Camargo guest principal dancer.

Il Lago dei cigni di Benjamin Pech al Teatro Costanzi di Roma

Il Lago dei Cigni è una fiaba romantica che vive nell’eterno conflitto tra il Bene ed il Male, ricca di simbolismi e che affascina sempre gli spettatori di tutto il mondo.

L’idea di un balletto ispirato al mito della donna-cigno maturò in Pëtr Il’ič Čajkovskij nella seconda metà dell ‘800 e fu rappresentato al  Teatro Bol’šoj di Mosca ottenendo però scarso successo; sarà Marius Petipa insieme al suo collaboratore Lev Ivanovič Ivanov, a rielaborare le coreografie ed ottenere la consacrazione del successo nel 1895 quando Il Lago dei Cigni trionfò al Teatro Mariinskij di San Pietroburgo, con l’italiana Pierina Legnani nel ruolo della protagonista.

Il Lago dei cigni di Benjamin Pech al Teatro Costanzi di Roma

Nella conferenza stampa del 18 dicembre il Sovrintendente del Teatro dell’Opera di Roma, Carlo Fuortes, si è dichiarato orgoglioso di inaugurare la stagione 2019-2020 con la rappresentazione di un balletto che è una icona mondiale e record di incassi.

A questo proposito bisogna sottolineare l’importante e meritoria iniziativa attuata dal Teatro dell’Opera di Roma di devolvere gli incassi della recita pomeridiana del 2 gennaio 2020 a favore del Teatro La Fenice di Venezia che si è trovato, nei giorni immediatamente precedenti l’inaugurazione della sua nuova stagione, fortemente danneggiato dal fenomeno “dell’acqua alta”.

E’ un significativo gesto di vicinanza e solidarietà da parte del Teatro dell’Opera di Roma; complimenti.

Benjamin Pech, già étoile dell’Opéra di Parigi, primo maître e assistente alla Direzione del Ballo del Teatro dell’Opera di Roma pur rimanendo sostanzialmente fedele al libretto di Marius Petipa rielabora tutto l’impianto e ci offre la sua versione.Il Lago dei cigni di Benjamin Pech al Teatro Costanzi di Roma

“Ho lavorato sulla profondità rendendola più prospettica e sulla pantomima rendendola più asciutta e molto vicina alla realtà. Ho incisivamente lavorato sulla figura di Benno amplificando la sua doppia figura di amico e di traditore. E’ un balletto che ho “pensato” a beneficio dell’intero corpo di ballo che sarà esaltato – singolarmente – nel proprio ruolo. Le star internazionali daranno un tocco del tutto particolare e personale alla scena; Polina Semionova esalterà l’anima russa del balletto, Daniel Camargo la freschezza del giovane principe e Amandine Albisson quell’immancabile tocco francese”

L’allestimento è stupefacente e realizzato da Aldo Buti con le luci di Vinicio Cheli; l’orchestra del Teatro dell’Opera di Roma sarà guidata dal Direttore Nir Kabaretti e dal Direttore Carlo Donadio (7 e 8 gennaio)

Il Lago dei cigni di Benjamin Pech al Teatro Costanzi di Roma

 Il Lago dei Cigni

Musica di Pëtr Il’ič Čajkovskij

Interpreti principali

Odette / Odile Polina Semionova 31 dicembre (h18.00), 2 gennaio (h 20.00) / Rebecca Bianchi 2 gennaio (h 15.00), 4 gennaio (h 15.00) / Susanna Salvi 3 gennaio (h 20.00), 4 gennaio (h 20.00), 8 gennaio (h 20.00) / Amandine Albisson 5 gennaio (h 16.30), 7 gennaio (h 20.00)

 

Principe Daniel Camargo 31 dicembre (h18.00), 2 gennaio (h 20.00), 5 gennaio (h 16.30), 7 gennaio (h 20.00) / Claudio Cocino 3 gennaio (h 20.00), 4 gennaio (h 20.00), 8 gennaio (h 20.00) / Michele Satriano 2 gennaio (h 15.00), 4 gennaio (h 15.00)

 

TEATRO DELL’OPERA DI ROMA

Anna Lea Antolini

Ufficio Stampa e Relazioni Esterne del Ballo

Cell. + 39 338 9079261 stampa.ballo@operaroma.it

 

 

 

 

 

LES ETOILES 2020: DANIELE CIPRIANI E IL MAESTRO ROBERTO CAPUCCI

LES ETOILES 2020: DANIELE CIPRIANI E IL MAESTRO ROBERTO CAPUCCI

 

LES ETOILES 2020: DANIELE CIPRIANI E IL MAESTRO ROBERTO CAPUCCI

Il 24, 25 e 26 gennaio 2020 si svolgerà nella Sala S. Cecilia dell’Auditorium Parco della Musica di Roma l’atteso Gala Internazionale di Danza che ci riserva non solo grandi emozioni ma anche novità di valenza internazionale.

Assisteremo al “giro del mondo del balletto” con i suoi straordinari interpreti che rappresentano la massima espressione dell’Arte della Danza; essa unisce tutti gli artisti e favorisce scambi professionali e culturali.

Ed è proprio questo il pensiero che ha espresso Sergio Bernal primo ballerino del Ballet Nacional de Espana nel corso della conferenza stampa tenuta nel nuovo spazio di Daniele Cipriani Entertainment nel cuore del rione Monti insieme a Daniele Cipriani stesso e alla Dott.ssa Simonetta Allder Responsabile Ufficio Stampa.

Nella circostanza è stata comunicata una importante novità riguardante non solo Sergio Bernal ma anche del coreano Young Gyu Choi del Balletto Nazionale Olandese; i due artisti – nei loro brani – indosseranno dei magnifici costumi creati per l’occasione dall’inarrivabile Maestro Roberto Capucci.

LES ETOILES 2020: DANIELE CIPRIANI E IL MAESTRO ROBERTO CAPUCCI

Così Daniele Cipriani sintetizza con efficacia le opere del Maestro Capucci: “Le creazioni di Capucci? Sono dei veri e propri balletti!”

Il Maestro è stato definito da Christian Dior “il miglior creatore della moda italiana” e non è solo una icona dell’alta moda ma è annoverato tra i più grandi artisti mondiali.

Le sue creazioni sono presenti nei musei di tutto il mondo, sono impreziosite da plissè, taffetà, sete, giochi di movimento e stupefacenti sfumature dei toni.

Il balletto è un insieme armonioso di pose plastiche e proprio questa peculiarità ha suggerito a Daniele Cipriani di chiedere al Maestro Roberto Capucci di creare alcuni costumi per Les Etoiles 2020

“E lui ha accettato”, afferma sorridente Daniele Cipriani. E’ la prima volta che il Maestro Roberto Capucci crea per la Danza ed è un immenso onore poter presentare al mondo le sue creazioni nelle 3 serate di Les Etoiles 2020

Due saranno i costumi firmati dal Maestro Capucci esclusivamente per il Gala Internazionale di Danza; il primo sarà indossato da Sergio Bernal che danzerà un rovente Zapateado che non mancherà di entusiasmare il pubblico ed il secondo costume indossato da Young Gyu Choi sarà degno di una divinità visto che si esibirà nel ruolo dell’ ”Idolo d’Oro

 

LES ETOILES 2020: DANIELE CIPRIANI E IL MAESTRO ROBERTO CAPUCCI

 

 

 

La Danza è Arte così come lo è l’Alta Moda e questo felice connubio è nato ai primi del Novecento grazie alla geniale intuizione di Sergei Diaghilev che solitamente commissionava i costumi alle grandi firme dell’epoca quali Paul Poiret, Mariano Fortuny e Coco Chanel.

Ed ora il Maestro Roberto Capucci ha creato per Les Etoiles 2020!

Ci confida, il Maestro, che in passato ha sperimentato una esperienza di collaborazione con il Teatro S. Carlo nella rappresentazione del “Capriccio” di Richard Strauss e – principalmente – con il soprano Raina Kabaivanska ma erano prevalentemente riproduzioni di sue creazioni destinate all’alta moda non cimentandosi però nel creare costumi per la scena.

Tuttavia il costume teatrale gli è rimasto nel cuore e, nel tempo libero, ha creato bozzetti peraltro esposti in occasione di eventi: “Sovrana Eleganza” (Castello della Principessa Odescalchi), “Capucci Dionisiaco. Disegni per il Teatro (Palazzo Pitti) e “Spettacolo Onirico. Disegni per il Teatro” (Napoli, Palazzo Scarpetta)

Conclude il Maestro Roberto Capucci:

“E’ quindi con forte emozione ed energia che mi sono immerso in questo progetto. Un incontro meraviglioso, simpatico e di amicizia con Daniele Cipriani, direttore artistico di Les Etoiles, mi ha incoraggiato a vestire due danzatori del Gala. Il tempo non è passato e ci sono altri progetti in vista…”

Non possiamo che essere grati a Daniele Cipriani Entertainment, alla Dott.ssa Simonetta Allder e Sergio Bernal di averci accolto nel nuovo spazio che tante emozioni ci ha riservato.

LES ETOILES 2020: DANIELE CIPRIANI E IL MAESTRO ROBERTO CAPUCCI

Grazie e arrivederci nella Sala S. Cecilia dell’Auditorium Parco della Musica di Roma per assistere a Les Etoiles 2020

  • Ufficio Stampa Daniele Cipriani Entertainment

Simonetta Allder

ufficiostampa@danielecipriani

  • Auditorium Parco della Musica

Viale Pietro De Coubertin, Roma

Info 06 80241281

            auditorium.com

BIOGRAFIE degli artisti

 

Daniele Cipriani e Les Étoiles 2020

 

Daniele Cipriani e Les Étoiles 2020

Daniele Cipriani Entertainment presenta

LES ÉTOILES 2020 : IL GALA INTERNAZIONALE DELLA DANZA CHE STRIZZA L’OCCHIO AL CINEMA

L’edizione 2020 di Les Étoiles, realizzata da Daniele Cipriani, si arricchirà di ulteriori interessanti novità che accenderanno di prodezze pirotecniche “in volo e sulle punte” – secondo il celebre motto di questo gala- il palcoscenico della Sala S. Cecilia dell’Auditorium Parco della Musica di Roma il 24 e 25 gennaio (ore 21) e il 26 gennaio 2020 (ore 17).

Les Étoiles 2020 ospita come sempre grandi stelle, “étoile” del balletto internazionale e, questa volta, tra loro ce ne sarà una che è ormai anche una star del cinema: Oleg Ivenko divenuto celebre per aver ricoperto nientemeno che la parte del giovane Rudolf Nureyev nel recente film The White Crow.

Daniele Cipriani e Les Étoiles 2020

Ivenko porterà a Les Étoiles 2020 non solo una somiglianza nel fisico e nel temperamento con il “Tartaro Volante” (che lo ha fatto scegliere dal regista Ralph Fiennes per interpretare sullo schermo il ballerino più celebre di tutti i tempi), ma anche il profumo della lontana Terra dei Tartari, o Tartaria, essendo egli étoile presso la Compagnia di Stato di Opera e Balletto di Kazan nella Repubblica russa del TatarstanDaniele Cipriani e Les Étoiles 2020

Altra ‘new entry’ che si aggiunge a Les Étoiles 2020, e che viene or ora annunciata da Daniele Cipriani, è la ballerina russa Eleonora Sevenard del Teatro Bolshoi di Mosca.

Daniele Cipriani e Les Étoiles 2020     Daniele Cipriani e Les Étoiles 2020

La Sevenard forma insieme all’étoile Denis Rodkin – la cui presenza a Les Étoiles 2020 era stata annunciata in precedenza e con cui danzerà a Roma – una delle coppie attualmente più in vista della compagnia moscovita. E la Sevenard, come Ivenko, ci riporta nel mondo del cinema in quanto lontana parente di Mathilde Kschessinska, la ballerina amante dello Zar Nicola II, anche questa immortalata recentemente sul grande schermo nel film Matilda di Alexey Uchitel.

I fisionomisti più accaniti potranno cercare somiglianze tra la bruna Sevenard e la di lei bellissima e leggendaria prozia.

Si dice che con il passare delle epoche, via via che si va allargando lo stato di coscienza dell’essere umano, si allarghi anche l’universo: innegabile che, in parallelo alle esplorazioni del subconscio da parte dei padri della psicanalisi nel 20° secolo, sono avvenute scoperte di nuovi pianeti e stelle da parte degli astronomi. In questa 9a edizione di Les Étoiles 2020 (poiché alle cinque precedenti edizioni romane si devono aggiungere quelle di Venezia, Cagliari e Ravenna, ricordandosi che la 10a edizione si terrà al Comunale di Bologna il 26 e 27 settembre 2020), anche il firmamento stellato di Daniele Cipriani si espande ulteriormente; aumenta il numero delle stelle che danzeranno ed aumentano anche il numero delle serate portate eccezionalmente a tre.

Il conto alla rovescia per questo viaggio stellare è dunque ormai in pieno svolgimento anche se le ultime “étoile” che si aggiungeranno allo sfavillante cast debbono ancora essere annunciate rendendo l’attesa ancor più febbricitante. Ricordiamo che la portabandiera dell’armata danzante sarà ancora una volta la popolarissima ballerina argentina Marianela Nuñez; essa è ormai simbolo e mito de Les Étoiles 2020 per numero di presenze in campo.

Daniele Cipriani e Les Étoiles 2020                   

Daniele Cipriani e Les Étoiles 2020

Marianela avrà accanto il russo Vadim Muntagirov, “danseur noble” tra i più puri e affettuosamente chiamato “Vadream” perché considerato il partner del sogno dalle ballerine del Royal Ballet di Londra, compagnia da cui sia lui che la Nuñez provengono.

Daniele Cipriani e Les Étoiles 2020

 

Marianela e Vadim interpreteranno passi a due del repertorio classico: La Bayadère e Bella Addormentata.

Brani dal repertorio classico anche per Denis Rodkin ed Eleonora Sevenard (“Passo a due Il Cigno Nero” da Il Lago dei Cigni Spartacus)

Daniele Cipriani e Les Étoiles 2020

mentre la coppia costituita dal tedesco Friedemann Vogel e dalla spagnola Elisa Badenas

 

Daniele Cipriani e Les Étoiles 2020 interpreterà Legend, brano di John Cranko, demiurgo dello Stuttgart Ballet che è la loro compagnia di provenienza; per essi è prevista anche una scelta contemporanea, Mona Lisa di Itzik Galili, brano che colpisce per il suo atletismo spinto.

Già da queste anticipazioni si evince che una delle caratteristiche che rende Les Étoiles 2020 così diverso da altri gala di danza è proprio la scelta del programma che spazia dai classici di repertorio di Petipa, conditi di fouettésgrands jetés ed altri virtuosismi mozzafiato, a brani firmati da grandi nomi della coreografia del 20° secolo o da coreografi contemporanei di punta.

Ad esempio, la ballerina francese Aurélie Dupont, già étoile dell’Opéra di Parigi di cui oggi è la direttrice, sceglie di interpretare la ricostruzione di Ekstasis, leggendario assolo di Martha Graham, e un brano di Alan Lucien Øyen, coreografo norvegese attualmente molto in vista.

Invece Robert Fairchild, già principal del New York City Ballet, arriva direttamente da Broadway per condurci nello scintillante mondo dei musical.

Daniele Cipriani e Les Étoiles 2020

Les Étoiles 2020 sarà soprattutto l’omaggio di Roma ad Alicia Alonso, mito del balletto mondiale scomparsa poche settimane fa e che fu nominata la scorsa primavera la “Estrella del Siglo” (Stella del Secolo). Per celebrare la loro grande maestra arrivano i cubani Yanela Piñera (Queensland Ballet di Brisbane, Australia) e Luis Valle (Ballet Méditerannée dell’Opera di Nizza),

Daniele Cipriani e Les Étoiles 2020

 

Daniele Cipriani e Les Étoiles 2020

sfoderando in un brano tratto dal Don Chisciotte e nel passo a due Acque di Primavera di Asaf Messerer – dove i ballerini passano più tempo in aria che sul palcoscenico -, quello scatenato brio caraibico che contraddistingue “las estrellas” formatesi all’ombra delle palme de L’Avana sotto la guida dell’Alonso.

E’ atteso anche il coreano Young Gyu Choi Daniele Cipriani e Les Étoiles 2020

del Balletto Nazionale Olandese ed inoltre, a grande richiesta, ritorna lo spagnolo Sergio Bernal del Balletto Nazionale Spagnolo;Daniele Cipriani e Les Étoiles 2020

un ballerino carismatico che elettrizza gli spettatori fin dall’istante in cui appare in scena.

Per questi due virtuosi il programma è ancora parzialmente da annunciare anche se sappiamo che il primo interpreterà certamente l’“Assolo dell’Idolo d’Oro” tratto da La Bayadère e che il madrileno non mancherà di offrirci anche uno dei suoi roventi zapateado.

Daniele Cipriani dice: “Attenti a quei due!” lasciandoci nella suspense con la promessa di un imminente annuncio e di ulteriori novità riguardanti un celebre stilista italiano che sta creando i costumi proprio per i brani che Bernal e Choi danzeranno a Roma.

“L’alta moda di prestigio fa – a buon diritto – il suo ingresso a Les Étoiles restate in ascolto” è l’invito che Daniele Cipriani ci rivolge. Come dire, per strizzare l’occhio al cinema, prossimamente su questi schermi…

Daniele Cipriani Entertainment è riconosciuta dal Ministero dei Beni e delle Attività culturali come organismo di produzione per la danza

 Ufficio Stampa Daniele Cipriani Entertainment 

Simonetta Allder

ufficiostampa@danielecipriani.it

339 7523505

AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA

VIALE PIETRO DE COUBERTIN

00196 ROMA | INFO 06 80241281 | www.auditorium.com

 

 

Ballet School Stars; il futuro della Danza

Ballet School Stars; il futuro della Danza

 

Ballet School Stars; il futuro della Danza

In anteprima il futuro della danza internazionale proveniente dalle più prestigiose Accademie del mondo:

Accademia Teatro Alla Scala di Milano (Italia)

Ballettakademie Staatsoper di Vienna (Austria)

Bolshoi Ballet Academy di Mosca (Russia)

Conservatório Internacional de Ballet e Dança (Portogallo) 

Royal Ballet School di Londra (Inghilterra)

Scuola di Ballo Teatro del San Carlo di Napoli (Italia)

Scuola di Danza del Teatro dell’Opera di Roma (Italia)

Staatliche Ballettschule di Berlino (Germania)

Tetsuya Kumakawa K-Ballet School di Tokyo (Giappone)

Ballet School Stars; il futuro della Danza

 Per la prima volta in Italia i talenti delle più prestigiose accademie della danza da tutto il mondo brilleranno per il Galà Ballet School Stars sabato 30 novembre alle ore 20.30 presso il Nuovo Teatro Orione di Roma in Via Tortona 7. Saranno protagonisti giovani e giovanissimi danzatori destinati a diventare étoiles e principal dancer nei teatri e nelle dance company più importanti del mondo.

Ballet School Stars li riunisce per una strepitosa anteprima sul futuro della danza internazionale.

Sono promettenti allievi che studiano nelle Istituzioni più prestigiose della danza e ne sono le migliori promesse.

Una maratona emozionante, uno spettacolo unico e irripetibile in cui i protagonisti sono solo i migliori accompagnati dal loro talento, dal duro lavoro svolto in sala e dal sogno, coltivato per anni, che sta per realizzarsi.

Ballet School Stars; il futuro della Danza

In occasione di Ballet School Stars si esibiranno nel repertorio classico, moderno e contemporaneo.

L’Accademia Teatro Alla Scala di Milano porterà Letizia Masini e Samuele Gamba che danzeranno le atmosfere surreali di Gymnopédie con la coreografia di Roland Petit.

Dal Ballettakademie der Wiener Staatsoper/Youth Company di Vienna arrivano Martina Dall’Asta e Aleksandar Orlic che si esibiranno nella struggente e romantica scena del balcone da Romeo e Giulietta con la coreografia di Peter Rille sulla musica di Prokofieff.

Ballet School Stars; il futuro della Danza

Il Bolshoi Ballet Academy di Mosca regalerà al pubblico ben cinque brani danzati dalle giovani promettenti Eva Sergeenkova e Arina Denisova che si alterneranno danzando la Variazione dal Grand classical Pas di Viktor Gzovskij con le musiche di Daniel Ober; la variazione di Colombine da Harlequinade di Marius Petipa nell’edizione di Yurij Burlaka sulla musica di Riccardo Drigo; le vedremo esibirsi anche nella focosa danza di carattere cachucha da Le Diable Boiteux con le coreografie della celebre ballerina Fanny Elsler con musiche folk dall’Andalusia oltre a un brano da La Gipsy di  Fanny Elsler e August Bournonville sulla musica di Joseph Damse e Karol Krupinski. Infine insieme danzeranno The shadow of the past dal tratto contemporaneo firmato da Georgij Gusev sulla musica di Franz Schubert.

Ballet School Stars; il futuro della Danza

 

Dal Conservatório Internacional de Ballet e Dança Leiria arriva António Casalinho Gameiro, talento già conosciuto e apprezzato a livello internazionale che, a soli 16 anni, possiede una tecnica e un temperamento che lo hanno portato ad ottenere un primo meritato posto al prestigioso VARNA International Ballet Competition. Insieme a lui Margarita Maria Fernandes Roura per il Pas de Deux da La Sylphide di August Bournonville e per il celebre Talisman Pas de Deux di Marius Petipa. Margarida Nogueira e Noiva Gonçalves si esibiranno con la variazione di Esmeralda mentre Giulio Diligente danzerà una variazione tratta da Don Chisciotte.

Ballet School Stars; il futuro della Danza

La prestigiosa Royal Ballet School di Londra presenterà Lauren Hunter, Denilson Almeida e Daichi Ikarashi che si esibiranno nella danza vibrante ed energica  Rhapsody – excerpts con la coreografia di Frederick Ashton e sulla musica Rachmaninoff Rapsodia sul tema di Paganini.

 La storica Scuola di Ballo del Teatro S. Carlo di Napoli presenterà Ciro Lieto, Giuseppe Russo, Claudia Sciuti e Isabel Discipio che danzeranno Tannhauser su musica di Wagner firmata da René de Cardenas

Ballet School Stars; il futuro della Danza.

Dalla Scuola di Danza del Teatro dell’Opera di Roma, un vero e proprio ensemble di giovani talenti – Valeria Bove, Carolina Clemenza, Giulia Festinese, Melissa Montagner, Carolina Beni, Flavia Giulia Maria Fiume, Chiara Vitali, Eleonora Rui – che eseguiranno Intermezzo su musica Pietro Mascagni; una coreografia firmata dalla direttrice della Scuola, Laura Comi e ripresa da Gaia Straccamore. Inoltre Giorgia Marchi, Matilde Dal Zotto, Manuel Giovani si cimenteranno anche nel Pas de Trois dei Mirlitoni da Lo Schiaccianoci su musica di Caikovskij con la coreografia di Ofelia Gonzalez e Palblo Moret.

Ballet School Stars; il futuro della Danza

La Staatliche Ballettschule di Berlino farà esibire  Elena Iseki e Jinnosuke Tanaka nell’impegnativo e celeberrimo Grand pas de deux da Le Corsaire.

Ballet School Stars; il futuro della Danza

La Tetsuya Kumakawa K-Ballet School volerà in Italia con due giovani stelle come Ayano Ikeda e Riku Kawanishi che regaleranno al pubblico di Ballet School Stars il Grand Pas de Deux da Flames of Paris.

Ballet School Stars; il futuro della Danza

Ogni Scuola porterà dunque solo i migliori allievi ma, con ognuno di essi, anche la propria storia culturale e stilistica rappresentata dai diversi linguaggi e metodologie coreutiche che il pubblico avrà la possibilità di conoscere e apprezzare. In queste Accademie si sono formati infatti i più grandi nomi della danza, coreografi, maestri, interpreti del calibro di: Kenneth MacMillan, Anthony Dowell, Margot Fonteyn, Darcey Bussell, Polina Semionova, Natalia Osipova, Roberto Bolle per citarne solo alcuni.

Uno spettacolo per un pubblico di appassionati e che “strizza l’occhio” agli spettatori giovani allievi che potranno confrontarsi in maniera diretta e concreta con i talenti di tutto il mondo. Guardare e osservare stili e corpi di tanti ragazzi e ragazze votate all’arte di Tersicore e pronti a spiccare il volo verso prestigiosi palcoscenici di tutto il mondo, deve infatti essere di stimolo verso una crescita artistica e un impegno sempre maggiore.

“L’idea di questo Gala nasce con l’obiettivo di portare in Italia e su un unico palcoscenico, alcune delle più prestigiose realtà formative internazionali –  dichiara il direttore artistico Alessandro Rende – un modo per poter offrire a tutti i giovani, e anche meno giovani, la possibilità di poter vedere e confrontare da vicino quelle che saranno molto probabilmente le stelle della danza del futuro. Mi auguro che questo progetto possa essere un’occasione per incuriosire e avvicinare i giovani a teatro. Sarà una serata unica e indimenticabile che ci farà tornare a casa con la consapevolezza che la danza ha un futuro e nessuno ce lo potrà mai portare via”

Ballet School Stars; il futuro della Danza

Sponsor ufficiale: Capezio

INFO e BIGLIETTI. tel. 371 3180379 – www.balletschoolstars.com

ACQUISTO ONLINE anche su VIVATICKET con tariffe agevolate per scuole di danza e gruppi

 Ringraziamo la Responsabile Ufficio Stampa Azzurra Di Meco per la collaborazione offerta mob. +39 3498625225 – email: azzurra.diemme@gmail.com