7 FATE A PALERMO

7 FATE A PALERMO

By Martina Servidio

7 FATE A PALERMOPalermo, in Piazza Rivoluzione, nota per la statua del cosiddetto “Genio di Palermo” antico nume tutelare della città, rappresenta oggi il simbolo di una delle più importanti manifestazione palermitane di arte contemporanea; è il luogo che ospita la mostra collettiva di arti visive “7 fate a Palermo” che vede protagoniste assolute 7 bravissime e giovani donne artiste palermitane.

L’evento artistico è visibile dal 22 luglio al 10 agosto 2021 presso gli spazi espositivi di Arèa” di Giovanni Lo Verso. Il progetto artistico collettivo nasce da un’idea di Daniela Balsamo e di Linda Randazzo, ed è curato da Gianna Panicola.

Scrive la curatrice:

Si racconta della loro eterea bellezza, del potere di compiere qualsiasi prodigio, dell’incanto che incanta fin dalla prima infanzia. In una dolce e tiepida sera di giugno, voglio raccontarvi delle stranezze, del coraggio, della profondità di spirito che animano queste creature; avanzano con delicatezza e ariosità, senza timore che qualcuno possa intralciare il proprio cammino: il volo di ali lucenti. Un fluttuare del corpo, una luce pulsante, un mutamento di forma, di materia, di esistenze. Dopo il male che si abbatté su tutto il mondo, seminando paura, disperazione, insicurezza; ecco, dopo quel male, emerse la necessità di ridare una nuova vita agli aerei corpi, agli occhi ardenti colmi di meraviglia, ai suoni di una natura velata, alle scie luminose, alla levità del cuore. Fantasticare, per lunghe ore, fino a notte inoltrata, quando l’immaginazione compie i suoi scherzi e catapulta tutto ciò che riesce ad incrociare: un viso, un fiore, una casa, un albero, una roccia, un lago, un sentiero. Mutamenti che si realizzano da una mente sprofondata nel sogno: è lì che avviene l’incontro! Questa mostra nasce in un pomeriggio d’estate e da un bisogno di leggerezza, di librarsi per rivivere “il sentirsi libero”, quel sentimento di libertà che tanto ci appartiene. Desiderio che è stato sempre manifestato, può considerarsi una invariabile antropologica e nel corso dei secoli ha assunto forme diverse, si è materializzato in splendidi esseri. Le fate sono l’espressione dell’esperienza del profondo, del fluire della psiche, del ritmo interiore. Lasciarsi prendere per mano e abbandonarsi ai balli all’aria aperta, in quelli che vengono chiamati “Cerchi delle Fate”. L’arte è elevazione del corpo e dell’anima, possiede il potere di trasportarci in un altrove. Il ritorno ai luoghi “dell’altrove”, che oggi hanno cessato di esistere, trasformati nella realtà virtuale in scenari apocalittici, metafora di prepotenza, di aggressività, proiezione di una pericolosa immagine ideologica. Maturare il distacco. Fermarsi ad osservare quei luoghi dimenticati, custodi di un’energia superiore. Palazzi, dimore, cortili, giardini, boschi, cascate, colline. Lasciatevi incantare dal loro mondo, dalla loro fantastica natura, contemplatele silenziosamente e, mi raccomando, non ignoratele perché sarete vittime di un diabolico incantesimo. Le fate sono tornate, sono tra di noi, pronte a rapire un umano e a trascinarlo nel loro impalpabile e misterioso regno” 

Le artiste protagoniste di questo incanto sono: Daniela Balsamo, Stefania Cordone, Mirela Morreale, Cetty Previtera, Linda Randazzo, Lilian Russo, Samantha Torrisi.

“Sette fate”, dal numero magico che oltre a simboleggiare l’universalità e l’equilibrio perfetto tra le diversità, ricorda un luogo particolare di Palermo, il “Cortile delle Sette Fate”, sito di fronte il Monastero di Santa Chiara.

 

Daniela Balsamo

7 FATE A PALERMODaniela Balsamo nasce a Palermo nel 1970. Dopo aver conseguito la maturità artistica, si trasferisce a Firenze dove frequenta al Politecnico Internazionale della Moda (Polimoda). Nel 1991, grazie a una borsa di studio, approfondisce il tema dell’illustrazione di moda al Fashion Institute of Technology di New York. Dopo alcuni anni, decide di tornare a Palermo dove frequenta il corso di scenografia presso l’Accademia di Belle Arti. Dal 1997 al 2001 è impegnata in importanti allestimenti teatrali e successivi tour mondiali con grandi registi internazionali del calibro di Peter Greenaway e Bob Wilson. A Roma dal 2001 al 2005, inizia a collaborare con diverse riviste di moda come fashion stylist e illustratrice. Dal 2005 a oggi vive a Palermo, dove dopo un lungo periodo di insegnamento si concentra esclusivamente sulla pittura. Numerose sono le mostre personali e collettive che l’hanno vista protagonista dal 2008 ad oggi. La sua pittura, caratterizzata da immagini oniriche, ci accompagna in un viaggio intimo, ricco di rimandi tra conscio ed inconscio in cui gli elementi topici del sogno prendono forma; le immagini e la trama pittorica si fondono per rintracciare memorie lontane.

Stefania Cordone

7 FATE A PALERMOStefania Cordone nasce a Palermo nel 1986. Si è diplomata all’Accademia di Belle Arti di Palermo specializzandosi in Grafica d’Arte. Attualmente vive e lavora a Castelbuono, dove è direttrice artistica di PUTIA Art Gallery e Responsabile del Dipartimento Educazione del Museo Civico Castelbuono. Ha esposto in collettive e personali in Italia e all’estero, le sue opere fanno parte di collezioni di istituzioni pubbliche italiane e private. Il suo immaginario è popolato da figure grottesche, frutto di una commistione di riferimenti, reali, metaforici, letterari che convergono nella costruzione di un mondo parallelo, imperniato di mistero e di silenzio. Tra le mostre personali: “Abbecedario Fantastico”, PUTIA Art Gallery, Castelbuono (PA), 2020; “Rivolti”, Arciporcorosso, Palermo, 2018; “Innesti”, Palm Beach Hotel, Cinisi (PA), 2016. Tra le mostre collettive: “The Hanging Garden”, Spaziocentrotre, Palermo, 2018; “Tutti giú per terra”, DUDI libreria per bambini, Palermo, 2017; “MediterraneanRoutes / Rotte Mediterranee, progetto IMAGO MUNDI”, Luciano Benetton Collection, Cantieri Culturali alla Zisa, Spazio ZAC, Palermo, 2017;“Bells From The Deep”, Hundred Years Gallery, London, 2016; “Tutti dormono”, a cura di Virginia Glorioso, Orto Botanico, Palermo, 2016;“Montagne d’arte, progetto I-Art”, Ex Convento dei Cappuccini (CCP), Geraci Siculo (PA), 2015.

Mirela Morreale

7 FATE A PALERMOMirela Morreale nasce a Palermo nel 1983. Il suo talento artistico inizia alla tenera età.

Nel 2009 decide di trasferirsi a Parigi, studia all’Alliance Français ed esegue molti ritratti e tele astratte. Al rientro in Italia, nel 2010, dopo 3 anni, decide di iscriversi all’Accademia di Belle arti di Palermo. Completa il triennio nel 2017 e il biennio nel 2019, laureandosi con altissimi voti, con una tesi dal titolo “L’idea nell’atto chirurgico secondo Chaïm Soutine”, relatore Alessandro Bazan. Studia performance con Giusva Pecoraino e il 13 ottobre del 2018 si esibisce con “Sotto un sottomarino può succedere di tutto”, a cura della Pecoraino. Partecipa a diverse mostre collettive, tra le quali “Solo gli inquieti sanno come è difficile sopravvivere alla tempesta e non poterne vivere senza”, a Palazzo Ziino di Palermo, nel 2019, “Surgery” a Villa Niscemi, nel 2020 e gli “Artisti del Cortile della Morte”. Partecipa ad un workshop, sempre dal titolo “Surgery”, in un vecchio negozio vetrina, per pressi di Corso dei Mille, a Palermo. Attualmente la sua ricerca verte su tematiche scientifiche mediche, in particolare sulla chirurgia. Il suo gesto pittorico è espressivo, dinamico, dal carattere impulsivo, come possiamo notare nei suoi ritratti. I suoi volti emergono attraverso intense e spedite pennellate, una carica sferzante che riesce a far affiorare certi dinamismi psicologici.

Cetty Previtera

7 FATE A PALERMOCetty Previtera nasce in Svizzera nel 1976. Da bambina, con la famiglia si trasferisce in Sicilia, dove vive tutt’oggi. Dopo aver conseguito la Laurea in Scienze della Formazione presso l’Università degli Studi di Catania e un Master in Comunicazione e Linguaggi Non Verbali, approfondisce lo studio della pittura a olio. Frequenta gli studi di alcuni pittori siciliani e incontra i maestri Giuseppe Puglisi e Piero Zuccaro presso l’Accademia Abadir (CT). Nel 2011, a Vittoria (Rg) partecipa alla mostra itinerante Il Dogma del debito, a cura di Ivano Pino e Gianluca Gulino di Spazio InStabile. Seguono le esposizioni collettive curate da Natale Platania e la bi-personale Cube Project presso le Quam a Scicli, a cura di Antonio Sarnari. Nel 2015 partecipa alla collettiva Realismo Informale, a cura di Antonio Sarnari alle Quam di Scicli (RG). Del maggio 2017 è la sua prima mostra personale, Primavera, curata da Marco Goldin, presso le Quam di Scicli. Del 2018 la sua prima personale nella sua città, Catania, alla Carta Bianca Fine Arts. Nel 2019 ha avuto l’occasione di esporre presso la George Billis Gallery di New York per la collettiva Going a cura di Robin King e Carla Tucou Ricevuto. Nel 2014, a Bologna, partecipa alla Mostra Attorno a Vermeer, a cura di Marco Goldin. Nel 2021, sempre per la cura di Marco Goldin, espone all’interno della mostra Attorno a Van Gogh Otto pittori e i colori della vita, parallelamente alla mostra Van Gogh e i colori della vita, a Padova.

Linda Randazzo

7 FATE A PALERMOLinda Randazzo nasce a Palermo, nel 1979, dove vive e lavora. Consegue una prima laurea in scenografia, una specializzazione in pittura, presso l’Accademia di Belle Arti di Palermo e si conclude con un master in design per il teatro presso il Polidesign di Milano. Comincia la sua attività di artista partecipando a workshop e performance: Il tempo della notte, a cura di Emilio Fantin, Istituzione Parco della Laguna, (“Isola mondo” evento collaterale “Krossing” alla 53° Biennale di Venezia). Espone in musei e fondazioni, è presente in diverse collezioni e il suo lavoro viene archiviato dal Museo Riso di Palermo, Museo di arte contemporanea della Sicilia. Espone in Cina, Spagna, Serbia, Austria. Partecipa a una residenza del Goldismiths College di Londra per performers ai Cantieri culturali alla Zisa di Palermo. Nel 2015 allestisce una personale dal titolo “Linda’s Space”, nella galleria del Teatro Garibaldi di Palermo, curata dal compositore Gianni Gebbia. Nel 2017 è presente alla mostra Imago Mundi, mostra internazionale itinerante della collezione di Luciano Benetton. Nel 2018 espone all’istituto di cultura italiana di Vienna in una collettiva a cura di SynneGenzmer. Nel 2018 Cesare Biasini Selvaggi presenta una sua personale, presso gli spazi temporanei dell’associazione romana Archivi Ventrone, Art Dicstrit a Palermo. Nel 2019, è al museo Marino Marini di Firenze, in una collettiva, a cura di Angelo Crespi.

Lilian Russo

7 FATE A PALERMOLilian Russo nasce ad Erice nel 1982. Dopo la laurea in Pittura all’Accademia di Belle Arti di Palermo nel 2006, si è specializzata in Arti Visive presso l’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano, con i Maestri Diego Esposito e Loredana Parmesani (2009). Negli anni trascorsi a Milano, ha lavorato in qualità di assistente con la galleria d’Arte Contemporanea B. A. G. (Bel Art Gallery) e ha dipinto presso lo studio del pittore Marco Cigolani. Sempre nello stesso periodo ha collaborato con artisti italiani e stranieri, e preso parte a numerosi progetti ed esposizioni personali e collettive. Ha ideato diverse rassegne d’arte Contemporanea sia a Milano che in Sicilia. Attualmente vive a Trapani. Nel 2009 ha collaborato con l’artista Michela Forte per il progetto “Twister” Rete Musei Lombardia per l’Arte Contemporanea. Nello stesso anno, a Milano, ha partecipato a “Collezione Contemporanea. Giovani Artisti 200 opere” – Accademia Contemporanea. Nel dicembre 2012 prende parte alla mostra collettiva “12.12.2012” allo Spazio Bagutta; nel gennaio 2013 espone per l’inaugurazione di IFactory (Milano); nel dicembre 2013 esposizione personale “Dio Madre” p/o la galleria Spazio Onirico (Trapani); dal 22 settembre al 22 ottobre 2015 ha esposto in una doppia personale alla “Galleria Nasha” a Perm in Russia; dal 12 giugno al 16 luglio, esposizione collettiva, Palazzo Florio – Favignana “Seconda Biennale d’Arte Contemporanea Isole Egadi”.

Samantha Torrisi

7 FATE A PALERMOSamantha Torrisi (Catania, 1977), si è diplomata con il massimo dei voti in Pittura all’Accademia di Belle Arti di Catania nel 2002. Vive e lavora alle pendici dell’Etna.

Nei suoi dipinti, dà vita a un mondo indefinito ed irreale basando la sua ricerca sulle tante contaminazioni dei media di oggi. Le sue opere fanno parte di diverse collezioni di arte contemporanea pubbliche e private. Ha collaborato a progetti multidisciplinari e si occupa di grafica editoriale. In più di vent’anni di attività, ha partecipato a concorsi, fiere d’arte contemporanea internazionali (tra le quali: Art Market Budapest, Art Athina, Paratissima e The Others a Torino, Affordable Milano, Kracow Art Fair, KunstArt Bolzano, Art Vilnius Lituania, BAF Bergamo) e a numerose mostre collettive e personali in Italia e all’estero.“Dalle parti di me”, a cura di Ivan Quaroni alla Galleria KōArt di Catania nel 2017 e “Dell’infinito il nulla”, a cura di Francesco Piazza alla Galleria Giuseppe Veniero Project a Palermo nel 2019, sono due dei suoi progetti personali più recenti. Tra le collettive del 2021: “Le Cento Sicilie. Il più ibrido dei continenti”, un progetto curatoriale del Parco Archeologico Naxos Taormina, testo critico di Ivan Quaroni, Palazzo Ciampoli, Taormina (ME). “Canone Doppio” a cura di Francesco Piazza, con il sostegno dell’Istituto Italiano di Cultura di Atene, The Project Gallery, Atene (Grecia).

 

INFORMAZIONI E ORARI:

Dal 22 luglio al 10 agosto 2021

Sede: Arèa | Piazza della Rivoluzione – 90133 Palermo

Orari di visita: 18:00  24:00

 

LE OPERE E GLI ARTISTI:

Gianna Panicola, a cura di:

https://www.facebook.com/gianna.panicola

Daniela Balsamo_La fata cinese_2021_Olio su tela_cm 60×100

https://www.facebook.com/labalsamo

Stefania Cordone_Lucia_2021_Olio su tela_Cm 100×70

https://www.facebook.com/stiffina

Mirela Morreale_Ritratto anonimo_2021_Olio su tela_Cm 30×25

https://mirelamorreale.weebly.com/chi-sono.html

Cetty Previtera_Lovers II_2018_Olio su tela_Cm 35×32

https://www.facebook.com/cetty.previtera

Linda Randazzo_Barcarello_2021_Olio su tela_Cm 70×100

https://www.facebook.com/lindamariasofiarosaliarandazzo

Lilian Russo_1mo mondo_2008_Olio su tela_Cm 100×100

https://www.facebook.com/lilian.l.rosso

Samantha Torrisi_There is no me_2013_Olio su tela su tavola_Cm 20×25

http://www.samanthatorrisi.it

 

Ufficio Stampa:

Media & Service s.c.

comunication and marketing

via Mario Puglia 21 – 90134 Palermo

+39 333 624 9616

mediaeservice@gmail.com

 

RAI 2 CELEBRA “STRAVINSKY’S LOVE”

RAI 2 CELEBRA “STRAVINSKY’S LOVE”

By Martina Servidio

RAI 2 CELEBRA “STRAVINSKY’S LOVE”

Rai 2 celebra Igor Stravinsky (1882-1971) nel 50° anniversario della sua morte con STRAVINSKY’S LOVE un programma di Domenicantonio Minasi e Stefano Cacciagrano in collaborazione con Paola Rosmini, con la regia di Giovanni Caccamo e con la direzione artistica di Daniele Cipriani.

L’evento è prodotto dalla Fondazione Teatro Carlo Felice in collaborazione con DANIELE CIPRIANI ENTERTAINMENT.

E’ uno spettacolo incentrato sull’amore del compositore russo per la danza, arte che dichiarò sempre di prediligere sopra ogni altra; sarà condotto da Veronica Maya ed andrà in onda il 20 luglio in seconda serata, dal Nervi Music Ballet Festival.

Veronica Maya sarà accompagnata da personaggi della cultura quali Giovanni Allevi, Paolo Mieli, Dario Salvatori e Silvana Giacobini, che racconteranno “il loro Stravinsky”.

Dai Parchi di Nervi (Genova), complesso naturalistico storicamente legato alla danza, Veronica Maya racconta la figura di Stravinsky, attraverso un viaggio dell’anima, da San Pietroburgo a Parigi e Napoli, dalle Alpi svizzere a New York parlando di musica, di amore e moda, dei suoi rapporti con personaggi come Serghei Diaghilev, Pablo Picasso e Coco Chanel con la quale il grande pittore visse una breve ma intensa passione.

La Maya parlerà anche dell’infinito amore che il compositore nutriva per l’Italia, che visitò molto spesso, tanto da decidere di essere sepolto a Venezia.

Veronica parlerà dell’amore di Stravinsky per la danza attraverso le esibizioni e le storie dei musicisti e dei ballerini dello spettacolo Stravinsky’s Love di Daniele Cipriani.

Tra gli artisti vedremo l’ex-stella del Bolshoi, Vladimir Derevianko

RAI 2 CELEBRA “STRAVINSKY’S LOVE” che con il suo inconfondibile accento russo impersona Stravinsky e Beatrice Rana che è una delle più apprezzate pianiste sulla scena musicale internazionale odierna.

Davide Dato dell’Opera di Vienna, Jacopo Bellussi e Alessandro Frola dello Hamburg Ballet e Sergio Bernal il “Roberto Bolle del Flamenco” saranno le stelle italiane della Danza che brillano sui palcoscenici all’estero.

RAI 2 CELEBRA “STRAVINSKY’S LOVE”Una segnalazione di merito è rivolta al Sovrintendente Claudio Orazi del Teatro Carlo Felice di Genova, la cui Fondazione ha fortemente voluto il progetto stravinskiano, al compositore e direttore d’orchestra Marcello Panni che conobbe personalmente Stravinsky, al musicologo Gastón Fournier-Facio che ci porterà tra le note che danzano sugli spartiti del compositore, alla costumista Anna Biagiotti la quale, per l’occasione, ha riprodotto modelli disegnati da Léon Bakst, Alexandre Benois e dal grande Pablo Picasso.

Con Stravinsky’s Love i telespettatori avranno un assaggio dei celebri balletti di Stravinsky, alcuni nelle coreografie originali, altre in nuove versioni

Assisteremo alle rappresentazioni di Petrushka (cor. Fokine), a L’Uccello di fuoco (cor. Goecke), a Pulcinella (coreografato e interpretato da Simone Repele e Sasha Riva), a La Sagra della primavera (prima italiana della coreografia di Uwe Scholz, interpretata da Davide Dato), a Histoire du Soldat (in un’originale versione “flamenco” creata per Stravinsky’s Love e interpretata da Sergio Bernal e Ashley Bouder del New York City Ballet), ed ancora a Peter and Igor, una nuova creazione di John Neumeier dedicata all’amore musicale tra Igor Stravinsky e Pyotr Ciaikovsky.

I tasti del pianoforte che accompagna l’esibizione danzeranno sotto le dita di Beatrice Rana e Massimo Spada

RAI 2 CELEBRA “STRAVINSKY’S LOVE”mentre le corde di un pregiato Stradivari vibreranno sotto l’arco della violinista Simone Lamsma.

Direttore della fotografia è Marco Lucarelli. Sullo schermo scorreranno anche immagini di repertorio provenienti dall’archivio della Fondazione Igor Stravinsky di cui è presidente la nipote del grande musicista, Marie Stravinsky.

Ufficio Stampa Daniele Cipriani Entertainment

Simonetta Allder

ufficiostampa@danielecipriani.it

339 7523505

Ufficio Stampa Teatro Carlo Felice

Nicoletta Tassan Solet

tassansolet@carlofelice.it

348 6418066

PH ufficio Stampa Daniele Cipriani Entertainment & Orselli

Buona visione, Martina Servidio

 

“UN’ORA SOLA VI VORREI – ESTATE 2021″

“UN’ORA SOLA VI VORREI - ESTATE 2021"

By Martina Servidio

“UN’ORA SOLA VI VORREI - ESTATE 2021" Enrico Brignano annuncia la prima data del suo esilarante show “UN’ORA SOLA VI VORREI – ESTATE 2021″, che si terrà allo Stadio del Baseball ad Anzio (RM) il 17 Agosto.

Prodotto e distribuito da Vivo Concerti, lo show fa parte di una lunga ed applaudita tournée che porterà il comico in tutta Italia. Lo spettacolo è una analisi divertente dei più vari accadimenti e delle conseguenti riflessioni satiriche e comiche con cui Enrico Brignanodecodifica” i fatti. Enrico, un vero e proprio one man show del comico romano uscito dalla scuola del grande Gigi Proietti, intrattiene il pubblico con questo divertente spettacolo di varietà ricco di monologhi, musica e tanto divertimento, realizzato per catturare una sana risata benefica ma non dimentica di offrire spunti di riflessione su costume ed attualità

“UN’ORA SOLA VI VORREI - ESTATE 2021"

Con “UN’ORA SOLA VI VORREI – ESTATE 2021″Enrico Brignano torna quindi sulle scene con uno spettacolo che sfida e rincorre il tempo, il suo passato che è anche il passato di noi tutti fluttuante tra ricordi e nuove proposte

Enrico Brignano è incalzato dal trascorrere del tempo che è previsto dal suo spettacolo, cioè 1 ora e mezzo, e prorompe in un fiume ininterrotto di parole, di dialoghi e di gag che ha in serbo per il suo pubblico.

Sarà una calda estate per il nostro Enrico ma sarà certamente gratificato dagli applausi e dalla simpatia del pubblico.

Per informazioni e per acquistare i biglietti per gli show di Enrico Brignano visitare il sito vivoconcerti.com

CALENDARIO DATE:

Martedì 17 agosto 2021Anzio (RM), Stadio del Baseball NEW 

Sabato 21 agosto 2021 | Castello Pasquini, Castiglioncello (LI)

Domenica 22 agosto 2021 | Fortezza di Mont’Alfonso, Castelnuovo Garfagnana (LU)

Lunedì 23 agosto 2021 | “Estate di Stelle” Piazza Grande, Palmanova (UD)

Venerdì 27 agosto 2021 | Piazza Duomo, Prato

Sabato 28 agosto 2021 | Piazza del Popolo, Alba Adriatica (TE)

Venerdì 3 settembre 2021 | Arena Villa Dante, Messina

Sabato 4 settembre 2021 | Arena Piazza Libertà, Ragusa

Martedì 7 settembre 2021 | Rotonda del Lungomare, Taranto

Mercoledì 8 settembre 2021 | Piazza Libertini, Lecce

Giovedì 9 settembre 2021 | “FuoriMuseo 2021” Piazza Duomo, Trani (BT)

Venerdì 10 settembre 2021 | Parco delle Rose, Lanciano (CH)

Lunedì 13 settembre 2021 | Teatro Greco, Taormina (ME)

Mercoledì 15 settembre 2021 | Arena di Verona

Video RAI tratto da YouTube ad uso non commerciale.

“LET’S CELEBRATE” E VINCENZO BOCCIARELLI

"LET’S CELEBRATE” E VINCENZO BOCCIARELLI

“LET’S CELEBRATE” E VINCENZO BOCCIARELLI

articolo di Ilaria Solazzo

L’estate è alle porte e con essa le tante importanti iniziative che la vedono protagonista. Si sa che ogni estate porta frizzanti novità per tutti. Uno dei Principi della stagione solare 2021 è l’artista Vincenzo Bocciarelli, reduce dal recente successo al Festival delle Arti a Napoli che lo ha visto Presidente di Giuria e premiato con la prestigiosa targa “Noi per Napoli” dagli artisti del Teatro San Carlo di Napoli il tenore Luca Lupoli e la soprano Olga De Maio.

Vincenzo Bocciarelli

"LET’S CELEBRATE” E VINCENZO BOCCIARELLIArtista a tutto tondo, nato in Lombardia, in provincia di Mantova. Un curriculum da fare invidia a molti. Ricco di talenti e di grande professionalità, con lui e con il suo nuovo programma “LET’S CELEBRATE”  i radio ascoltatori di Radio RID 96.8 FM entreranno ogni giovedì dalle 15.00 alle 17.00 nel vortice della cultura, dell’arte e dei festeggiamenti della nostra bellissima Italia… E non solo. Perché? Semplice! Dopo oltre un anno faticosissimo causato dal virus che ha messo in ginocchio il mondo intero è arrivato il momento di ritornare a vivere.

La trasmissione vuole essere un inno alla gioia, al condividere le proprie emozioni con gli amici, al ritrovarsi in luoghi, in tutta sicurezza, dove raccontarsi, condividere e soprattutto… RIDERE!

A guidare i radio ascoltatori in questo meraviglioso mondo radiofonico insieme al bello e bravo Vincenzo Bocciarelli attore molto conosciuto e amato da tutti, Giuseppe Alcini

"LET’S CELEBRATE” E VINCENZO BOCCIARELLIesperto di eventi, battezzato da Bocciarelli “Il Conte”, proprietario del Castello di Montignano e padrone di casa alla Rocca di Narni. Con loro avremo modo di “saltare” dentro la vita… per non uscirne più.

Ci saranno collegamenti con tanti ospiti dal mondo degli eventi, celebrità, attori, attrici… E non solo. Potrete sintonizzarvi, partecipando anche in diretta telefonicamente o con messaggi…

#eventi #ritorniamoavivere #RID968fm
https://rid968.com/

Radio RID 96.8
CREATA DA NOI, PENSATA PER VOI, ASCOLTATA DA TUTTI” è lo slogan di questa radio ascoltabile in Fm a Roma sui 96.8 mHz.

Il programma vuole essere una finestra aperta sull’italianità ricca di cultura e spettacoli, per dare voce ad un settore che negli ultimi anni ha incrementato anche il turismo, con gli arrivi da tutto il mondo nella nostra bellissima terra ricercata e ammirata da tutti.

Siete in procinto di sposarvi e state cercando la location ideale? Vi ricordate ancora come festeggiare?

Viaggiate con Vincenzo Bocciarelli e il suo compagno di viaggio “il conte” Giuseppe Alcini nel meraviglioso mondo dell’arte e dell’intrattenimento italiano.

Con Bocciarelli e i suoi numerosi ospiti ci sarà da divertirsi.