BIANCA D’APONTE: PERCHE’ PERCHE’ ??

BIANCA D’APONTE: PERCHE’ PERCHE’ ??

By Martina Servidio

Perché? Ancora ci si chiede perché nel 2003 una splendida, gioiosa e felice ragazza di 22 anni, Bianca D’Aponte, amante della musica, cantante e scrittrice dei testi sia venuta a mancare improvvisamente, a causa di un aneurisma, mentre guardava la TV in casa nella sua cittadina di Aversa.

Pochi giorni prima aveva firmato un importante contratto discografico.

“Sono un’isola” è il nome dell’associazione fondata dai genitori in ricordo di Bianca e loro hanno anche istituito il Premio a lei intitolato:

PREMIO BIANCA D’APONTE, IL CONTEST PER CANTAUTRICI

che si svolge ogni anno.

BIANCA D’APONTE: PERCHE’ PERCHE’ ?? E’ una manifestazione musicale, un concorso per giovani cantautrici che offre ad altre ragazze, con identica passione musicale di Bianca, un’occasione per mettersi in luce in un mondo selettivo dove la componente femminile è minoritaria.

Il suo brano, “Cantico dei matti”, nella versione di Brunella Selo e Fausto Mesolella, è stato scelto come colonna sonora di “L’artista incontra se stesso”, un video-manifesto sulla chiusura dei teatri con la regia di Cosimo Morleo.

Vi presentiamo il video, girato nella bellezza della Reggia di Venaria Reale (TO) che fu originariamente la Casina di caccia della famiglia reale

www.facebook.com/PremioBiancaDAponte/posts/2860087450894786

Sono aperte, fino al 30 aprile, le iscrizioni per la 17a edizione del “Premio Bianca d’Aponte – Città di Aversa – ed è l’unico contest in Italia riservato a cantautrici.

Il bando di concorso è disponibile su www.premiobiancadaponte.it, insieme alla scheda di iscrizione e la partecipazione è, come sempre, gratuita.

Le finali sono previste al teatro Cimarosa di Aversa il 22 e 23 ottobre 2021, salvo emergenza Covid19

Il lancio di questo nuovo bando avviene quando purtroppo, a causa dell’emergenza sanitaria, non si è ancora svolta la finale della 16a, edizione che era prevista per ottobre 2020 e che verrà riprogrammata non appena le condizioni sanitarie lo consentiranno.

BIANCA D’APONTE: PERCHE’ PERCHE’ ?? In gara, come già noto, ci saranno BamBi da Napoli, Simona Boo da Termoli (Campobasso), Ebbanesis da Napoli, Lamante da Piovene Rocchette (Vicenza), La Zero da Piano di Sorrento (Napoli), Lucrezia da Bologna, Miglio da Brescia, Elena Romano da Firenze, Sara Romano da Monreale (Palermo), Veronica da Aversa (Caserta), Chiara White da Firenze.

Le finaliste del Premio 2021 saranno come sempre selezionate da un prestigioso Comitato di garanzia composto da cantanti, autori e compositori, da operatori del settore, da giornalisti e critici musicali.

Alla vincitrice assoluta del premio sarà assegnata una borsa di studio di € 1.000,00 e, alla vincitrice del Premio della critica “Fausto Mesolella”, una di € 800,00

Ulteriori riconoscimenti della giuria andranno anche alla migliore interprete, al miglior testo ed alla migliore musica; sono previsti anche molti altri premi assegnati da singoli membri della giuria o da enti e associazioni in partnership culturale con il Premio Bianca D’Aponte.

BIANCA D’APONTE: PERCHE’ PERCHE’ ?? Chi sono le vincitrici delle passate edizioni?

Irene Ghiotto nel 2015, Sighanda nel 2016, Federica Morrone nel 2017, Francesca Incudine nel 2018, Cristiana Verardo nel 2019 (la finale 2020 è stata rimandata causa Covid19)

Il Premio Bianca d’Aponte, che si avvale della direzione artistica di Ferruccio Spinetti, ospita ogni anno una artista di grande popolarità che assume il ruolo di madrina; per l’edizione 2020 era stata scelta Arisa,

Per ulteriori informazioni sul Premio contattare i seguenti recapiti: 336 694666 – 335 5383937 ed anche  info@biancadaponte.it – info@premiobiancadaponte.it

Ufficio Stampa: Monferr’Autore  monferrautore@gmail.com

PH ufficio stampa ad uso non commerciale

 

SANREMO 2021: FRANCESCA MICHIELIN E FEDEZ

SANREMO 2021: FRANCESCA MICHIELIN E FEDEZ

 

SANREMO 2021: FRANCESCA MICHIELIN E FEDEZ

A poco più di 24 ore dalla pubblicazione su tutte le piattaforme di streaming, in radio e su YouTube, CHIAMAMI PER NOME, il nuovo singolo di FRANCESCA MICHIELIN E FEDEZ in gara alla 71° edizione del Festival di Sanremo nella categoria Campioni ha già raggiunto importanti risultati.

La canzone è attualmente al primo posto dei brani più ascoltati su Spotify Italia, iTunes Italia, Apple Music e anche su Amazon Music.

Il video, che è stato girato in alcuni dei teatri più iconici di Milano, è primo in tendenza su YouTube e ha già superato 1.5 milioni di visualizzazioni. La stessa cifra di views è stata raggiunta anche dalla clip della performance sul palco del Teatro Ariston, durante la prima serata del 71° Festival di Sanremo, che da due giorni ricopre la seconda posizione tra i video più visti sulla piattaforma.

SANREMO 2021: FRANCESCA MICHIELIN E FEDEZ

Chiamami per nome, in uscita per Sony Music, è scritto da Francesca Michielin, Federico Lucia, Jacopo D’Amico, Davide Simonetta, Alessandro Mahmoud, Alessandro Raina e prodotto da D.Whale  nasce dalla voglia di sancire un’amicizia e una fortunata collaborazione artistica e segna l’atteso ritorno dei due artisti, che si esibiscono di nuovo insieme dopo i grandi successi di Magnifico e Cigno Nero.

 Il video di Chiamami per nome, nato da un’idea di Francesca e Federico, diretto da Antonio Usbergo e Niccolò Celaia per YouNuts! vuole richiamare l’attenzione sulla situazione dello spettacolo dal vivo in Italia, duramente provato da mesi di chiusura imposta dall’emergenza sanitaria.

Francesca Michielin e Fedez cantano dai palchi dei teatri milanesi (Teatro degli Arcimboldi, Teatro Menotti, Teatro Gerolamo e Teatro alla Scala) ormai chiusi da più di un anno e sono protagonisti di un piano sequenza assieme agli addetti ai lavori che, in tutta sicurezza, lavorano per mettere in scena uno spettacolo di cui diventano l’unico pubblico ad ora possibile.

 Chiamami per nome è contenuto in FEAT (Fuori dagli spazi), il nuovo progetto discografico di Francesca Michielin, in uscita il 5 marzo.

SANREMO 2021: FRANCESCA MICHIELIN E FEDEZ

UFFICIO STAMPA FRANCESCA MICHIELIN – GOIGEST

goigest@goigest.com

Ilaria Melotti ilaria@goigest.com

UFFICIO STAMPA FEDEZ – WORDS FOR YOU

press@wordsforyou.it

Francesca Casarino francesca.casarino@wordsforyou.it

PROMOZIONE SONY MUSIC

Beatrice Capitanio beatrice.capitanio@sonymusic.com

BON JOVI: “STORY OF LOVE”

BON JOVI: “STORY OF LOVE”

 

By Martina Servidio

E’ on line, su YouTube, il nuovo video ufficiale di “Story of Love”, brano estratto dall’album “2020dei Bon Jovi, band presente nella Rock & Roll Hall of Fame”.

Il disco uscito il 02 ottobre 2020 per Universal Music/Island Records, è inoltre disponibile nel formato vinile da oggi venerdì 19 febbraio.

 Il video, rimanendo fedele al testo della canzone, offre uno sguardo personale e profondo sulla vita quotidiana della famiglia del cantante ed è accompagnato da foto e video amatoriali mai rivelati prima.

Così dice l’artista Jon Bon Jovi:

Anche se ho scritto “Story of Love” pensando alla mia famiglia, spero che quando le persone ascolteranno la canzone e guarderanno il video, rivedranno se stessi e la propria famiglia“. “Story of Love” tocca il tema della genitorialità, aprendosi con versi come: “i padri amano le figlie, così come la madre ama i figli”.  Questo toccante testo è stato ispirato dalla stessa famiglia di Jon il quale, molto semplicemente, si confessa: “mi sono seduto a scrivere una canzone per i miei figli”.

Il brano percorre un viaggio attraverso il magico cerchio della vita dove improvvisamente il bambino diventa come i propri genitori che nel frattempo stanno invecchiando. “Mi sono reso conto che stavo parlando della mia intera famiglia, dei miei figli, di mia moglie e dei miei genitori”,

Il quindicesimo progetto discografico del gruppo si caratterizza per la scrittura ricca e profonda. All’interno, infatti, sono affrontati argomenti di alto profilo sociale come il controllo delle armi, la questione dei veterani, la politica, il valore della famiglia, e molto altro.

BON JOVI: “STORY OF LOVE”

Il titolo, “2020”, è un riferimento sarcastico ai nomi delle campagne elettorali americane dello scorso autunno, così come la cover, con il riflesso della bandiera americana sugli occhiali da sole indossati da un pensieroso Jon Bon Jovi.

 Nel corso di una splendida carriera che copre oltre trent’anni dalla formazione, avvenuta nel 1983, i Bon Jovi hanno conquistato un posto di riguardo tra i nomi illustri del rock e sono stati inseriti nella Rock & Roll Hall of Fame e nella Songwriters Hall of Fame.

130 milioni di album venduti in tutto il mondo, un ricco catalogo di hit di successo, centinaia di concerti tenuti in oltre 50 paesi, 35 milioni di fan e circa 1 miliardo di dollari incassati dalla vendita dei biglietti soltanto nell’ultimo decennio; questi sono i “numeri” da brivido dei Bon Jovi.

Un successo che non sembra subire le offese del tempo.

Per guardare il video ufficiale di “Story of Love”: https://www.youtube.com/watch?v=k13X9c1d_cI&feature=youtu.be

Per ascoltare “2020”: isl.lnk.to/BonJovi2020

 Ufficio Stampa Repertorio Republic Records – Italia

Valeria Scapicchio:   valeria.scapicchio@wordsforyou.it +39 3389213035

Chiara Sanvito:  chiara.sanvito@wordsforyou.it +39 3341634637
Promotion Manager Island Records
Claudia Attanasi:   claudia.attanasi@umusic.com

PH ufficio stampa

DONNE CHE ODIANO LE DONNE

 

By Martina Servidio

Quando si è resa conto di cosa, la Rete, poteva scatenare contro le donne e le categorie considerate più deboli, la rapper Chadia Rodriguez si è messa in prima fila per denunciare e combattere questo fenomeno troppo diffuso.

Insieme a Federica Carta ha realizzato il pezzo “Bella cosìche è diventato il manifesto di un progetto ben più ampio, in cui viene data voce a tutte le diversity.

Nel progetto si affrontano cyber bullismo, body shaming, gender fluidity e revenge porn, dando appunto voce alle categorie che più frequentemente di altre sono vittime di violenza.

“Il progetto è nato proprio a seguito della mia esperienza personale, con il revenge porn, di cui sono stata vittima”, dice Chadia in una recente intervista.

“Donne che odiano le donne” il nuovo singolo di Chadia Rodriguez uscirà venerdi 5 febbraio ed è prodotto da Big Fish.

Il brano vede anche la partecipazione della giovane artista Erika Lei ed è un nuovo pezzo del mosaico che Chadia sta realizzando ed è inserito nel progetto più ampio  iniziato con Bella Così contro body shaming e cyber bullismo.

Dopo il successo di “Bella Così, Chadia decide di fare un ulteriore passo e di continuare ad affrontare il tema ma da un’altra prospettiva, più specifica.

“Donne che odiano le donne” è allo stesso tempo un atto di denuncia, un grido di rabbia, una riflessione consapevole su di sé e sull’universo femminile.

Partendo dalla propria esperienza, l’artista racconta di quanto troppo spesso vengano a mancare il sostegno reciproco e la solidarietà tra donne; sono questi gli strumenti assolutamente necessari per lottare – insieme –  contro le discriminazioni.

“Donne che odiano le donne” giunge in seguito a un anno ricco di soddisfazioni e traguardi per Chadia Rodriguez che in questi mesi si è dedicata non solo alla propria musica, ma ha preso parte anche a progetti di altri artisti portando la sua inconfondibile impronta e dimostrando di essere un’artista prolifica e propensa al gioco di squadra.

Tra i nomi di coloro con cui ha collaborato spiccano quello di Gemitaiz in “Ehy” e Annalisa, la cui voce cristallina si incastra perfettamente alle dirompenti rime di Chadia in “Principessa”.

 Chadia Rodriguez, nata in Spagna da madre spagnola e padre originario del Marocco, si è distinta nel filone della trap italiana, in cui ha portato la sua femminilità senza rinunciare all’impetuosità espressiva che caratterizza questo genere.

Tutti i suoi testi infatti esprimono una intensa carica sessuale aspetto questo che la accomuna alle sue colleghe d’oltreoceano.

La pubblicazione di Donne che odiano le donne giunge dopo gli incredibili risultati di Bella così feat. Federica Carta, uscito a maggio del 2020 un brano intenso e diretto che ha dato inizio alla lotta di Chadia contro il bullismo e il body shaming e con cui ha lanciato un messaggio di forza e orgoglio a tutte le donne.

LINK UFFICIALI

Instagram: https://www.instagram.com/chadiaarodriguez/

Spotify: https://open.spotify.com/artist/4nXNT34X5GQ8yTBttXtbY6?si=3h1QYoRdR4Chkl6d6RvQRg

Ufficio Stampa

Lucrezia Spieziolucreziaspiezio@gmail.com +39 3802678858

Alessandra Gennaroalessandra.gennaro00@gmail.com +39 3343158502

Responsabile Promozione Sony Music Italy

Beatrice Capitaniobeatrice.capitanio@sonymusic.com +39 3409779033

PH: Mattia Guolo e Ufficio Stampa