STING, TRENTA ANNI DI SUCCESSI

STING, TRENTA ANNI DI SUCCESSI

STING, TRENTA ANNI DI SUCCESSI

By Martina Servidio

Il musicista rock inglese, Sting, ha attraversato da protagonista l’ultimo trentennio musicale, prima alla guida della band Police con la quale ha sovvertito la sintassi del rock poi, come raffinato solista pop, ha sintetizzato una formula di successo comprensiva di elementi jazz, pop ed etnici.

Sting è il nome d’arte del musicista inglese Gordon Matthew Sumner,  classe 1951 che, dopo avere partecipato come bassista e vocalist all’esperienza con i Police, intraprende una carriera in proprio.

La sua passione per il jazz è chiaramente visibile già dalle sue prime apparizioni insieme alle numerose band giovanili locali. La prima esibizione in proprio, The dream of the blue turtles (1985) avviene quando ancora i Police non hanno concluso il loro percorso artistico ma il taglio che Sting opera con il passato è ormai irreversibile.

STING, TRENTA ANNI DI SUCCESSISi circonda di jazzisti di valore come il sassofonista Brandon Marsalis e Omar Hakim alla batteria; pop, jazz e canzoni d’autore rimarranno il filo conduttore della sua produzione. 

If you love somebody set them free ed anche l’inno al disarmo – Russians – fanno intravedere le ambizioni musicali, intellettuali e sociali di Sting che si propone come autore e compositore pop di qualità.
L’ultimo capitolo di un ormai stanco e consumato  rapporto di Sting con i Police è il singolo Don’t stand so close to me.

Tra impegno sociale e riflessione privata si svolge da ora in poi la carriera di Sting che pubblica brani come They dance alone  dedicata alle madri di Plaça de Mayo e al dramma dei desaparecidos sotto la dittatura argentina. Si rafforza anche l’impegno sociale del cantante a favore di Amnesty International e per la causa ambientalista della Rainforest Foundation.

Veniamo ora al presente poichè sono state recentemente  annunciate due nuove date del tour internazionale di Sting, “My Songs” che farà tappa in Italia il 27 settembre 2021 al Teatro Antico di Taormina e sabato 2 aprile 2022 al Pala Alpitour di Torino oltre allo show già programmato per il 19 luglio 2022 a Parma.

STING, TRENTA ANNI DI SUCCESSI

Tutti gli spettacoli si svolgeranno nel pieno rispetto delle normative vigenti tenendo conto di una capienza ridotta e del distanziamento sociale.

Gli iscritti al Fan Club di Sting avranno la possibilità di acquistare i biglietti esclusivi per i due nuovi concerti a partire dalle ore 10.00 di mercoledì 23 giugno.

Per la data di Torino, i biglietti saranno disponibili in anteprima per gli utenti My Live Nation dalle ore 17.00 di mercoledì 23 giugno per 24 ore. Per accedere alla presale basterà registrarsi gratuitamente su www.livenation.it.

STING, TRENTA ANNI DI SUCCESSI

La vendita generale dei biglietti per entrambe le nuove date sarà aperta invece a partire da venerdì 25 giugno alle ore 10.00 su www.ticketmaster.itwww.ticketone.it e www.vivaticket.com.

Buona musica da Martina Servidio.

 

FRANCESCA MICHIELIN LIVE

FRANCESCA MICHIELIN LIVE

By Martina Servidio

E’ appena il caso di ricordare il grande successo di “Magnifico” e “Cigno Nero” cioè Fedez e Francesca Michielin nel brano da loro stessi scritto ed interpretato Chiamami per nome che Francesca si prepara ad affrontare una estate intensa e ricca di appuntamenti musicali.

Al già previsto suo Tour Live – Fuori Dagli Spazi  si aggiungono 5 nuovi appuntamenti che porteranno la cantautrice ad esibirsi in tutta Italia nei prossimi mesi.

FRANCESCA MICHIELIN LIVELe date definitive sono state annunciate oggi ed i concerti si terranno a Feltre (BL) in Piazza Maggiore il 27 luglio per poi toccare Firenze all’Ultravox Arena il 28 luglio, Jesolo (VE) Suonica Festival il 5 agosto, Napoli Giardini di Palazzo Reale il 5 settembre e Fai della Paganella (TN) Orme Festival il 10 settembre.

I biglietti per le nuove date di Live – Fuori Dagli Spazi sono disponibili su vivoconcerti.com da oggi mentre saranno disponibili da lunedi 14 giugno presso tutte le rivendite autorizzate.

ECCO IL CALENDARIO DELLE DATE:

FRANCESCA MICHIELIN LIVE

Giovedì 8 luglio 2021 – Marostica (VI) MAROSTICA SUMMER FESTIVAL c/o Piazza Castello

Giovedì 15 luglio 2021 – Trieste  Porto Vecchio – concerto al tramonto

Sabato 17 luglio 2021 – Biella RELOAD SOUND FESTIVAL c/o Parco Eunice Kennedy Shriver (ex Campo Volo Aquiloni)

Domenica 18 luglio 2021 – Como WOW MUSIC FESTIVAL c/o Villa Olmo

Martedì 20 luglio 2021 – Bologna SEQUOIE MUSIC PARK c/o Parco Caserme Rosse

Sabato 24 luglio 2021 – La Thuile (AO) MUSICASTELLE OUTDOOR c/o La Joux – concerto in alta quota

Martedì 27 luglio 2021 – Feltre (BL) Piazza Maggiore – NUOVA DATA

Mercoledì 28 luglio 2021 – Firenze  Ultravox Arena (ex Anfiteatro delle Cascine) – NUOVA DATA

Venerdì 30 luglio 2021 – San Romano in Garfagnana (LU) Fortezza delle Verrucole

Giovedì 5 agosto 2021 – Jesolo (VE) SUONICA FESTIVAL c/o Parco Pegaso –NUOVA DATA

Domenica 22 agosto 2021 – Forca Canapine – Norcia (PG) SUONI CONTROVENTO – concerto in alta quota

Giovedì 26 agosto 2021 – Reggio Calabria  Piazza del Castello Aragonese

Domenica 5 settembre 2021 – Napoli  Giardini di Palazzo Reale –NUOVA DATA

Venerdì 10 settembre 2021 – Fai della Paganella (TN) ORME FESTIVAL – NUOVA DATA

Sabato 11 settembre 2021 – Verona FESTIVAL DELLA BELLEZZA c/o Teatro Romano

Per tutte le info di biglietteria seguite questo link: www.vivoconcerti.com

 

NERVI MUSIC BALLET FESTIVAL 2021

By Martina Servidio

Parchi di Nervi, Genova, Villa Grimaldi Fassio

29 giugno – 2 agosto 2021

I Parchi di Nervi a Genova ospiteranno la musica, il balletto e il teatro nel grandioso spettacolo Nervi Music Ballet Festival 2021, in scena da martedì 29 giugno a lunedì 2 agosto 2021.

Sono 6 nuove produzioni del Teatro Carlo Felice in prima esecuzione assoluta e una prima italiana; è un progetto artistico ambizioso, dal nuovo naming e branding internazionale.

Questa grandiosa manifestazione consacra i 67 anni dalla nascita del Festival Internazionale del Balletto di Nervi che quest’anno è dedicato alla memoria di Carla Fracci che, al Festival Internazionale del Balletto di Nervi, debuttò nel 1957.

NERVI MUSIC BALLET FESTIVAL 2021Promosso dal Comune di Genova con il patrocinio della Regione Liguria e in collaborazione con il Ministero Italiano della Cultura (MIC) il Nervi Music Ballet Festival 2021 è organizzato dalla Fondazione Teatro Carlo Felice, in collaborazione con realtà culturali più rappresentative sul territorio cittadino: il Teatro Nazionale di Genova, la Fondazione Luzzati-Teatro della Tosse, il Politeama Genovese.

Il Festival vedrà la presenza delle maggiori stelle del firmamento della Danza, veri e propri mostri sacri mondiali: l’étoile Svetlana Zakharova in duo con il violinista Vadim Repin, la pianista Beatrice Rana, l’étoile e coreografo Vladimir Derevianko, il bailaor Sergio Bernal, i primi ballerini Ashley Bouder, Jacopo Tissi, Jacopo Bellussi, Davide Dato, il duo Simone Repele/Sasha Riva, la violinista Anna Tifu, il bandoneon di Fabio Furìa, l’Ensemble Accademico Statale di Danza Popolare “Igor Moiseev”, i jazzisti del Dado Moroni Trio, gli artisti del Teatro della Tosse; l’Orchestra e il Coro del Teatro Carlo Felice esalteranno questi illustri personaggi.

NERVI MUSIC BALLET FESTIVAL 2021    NERVI MUSIC BALLET FESTIVAL 2021

La manifestazione si apre martedì 29 giugno, con l’allestimento semi scenico di A Midsummer Night’s Dream di William Shakespeare su musiche di scena composte da Felix Mendelssohn-Bartholdy eseguite dall’Orchestra del Teatro Carlo Felice e dal Coro femminile del Teatro Carlo Felice in prima assoluta.

Il 3 luglio, la performance Danze delle nazioni del mondo dell’Ensemble Accademico statale di Danza Popolare “Igor Moiseev” che presenta in prima assoluta al di fuori della Federazione Russa la coreografia Tango del Plata.

NERVI MUSIC BALLET FESTIVAL 2021Nel pomeriggio si potrà assistere alla parata realizzata dal Teatro della Tosse per il centenario della nascita di Emanuele Luzzati, intitolata Il Gran Teatro del Mondo che invaderà le strade cittadine coinvolgendo il pubblico in uno spettacolo di cui saranno ugualmente protagonisti artisti e spettatori.

L’8 luglio ci sarà un particolare omaggio ed un connubio tra musica e danza nel ricordo artistico di Igor Stravinsky dal titolo Stravinsky’s Love con la pianista Beatrice Rana e Massimo Spada che suoneranno a 4 mani la Sagra della primavera , la violinista Simone Lamsma, il danzatore Vladimir Derevianko, il bailaor Sergio Bernal, i primi ballerini Ashley Bouder del New York City Ballet, Davide Dato dall’Opera di Vienna, il duo Simone Repele/Sasha Riva del Ballet du Grande Théâtre de Genève e Jacopo Bellussi dello Hamburg Ballet.

Domenica 11 luglio, l’omaggio ad Astor Piazzolla con lo spettacolo Piazzolla 100°, solisti la violinista Anna Tifu e Fabio Furia

Il 14 e 15 luglio la scena sarà dedicata alle giovani promesse internazionali del balletto con lo spettacolo di gala Stars of today meet the Stars of Tomorrow in cui si esibiranno, accanto ai grandi maestri e alle étoile, i giovani ballerini partecipanti alle selezioni finali dello Youth American Grand Prix.

Il 20 luglio in prima italiana il “pas-de-deux” di Svetlana Zakharova e Vadim Repin, For Toes and Fingers, e con la presenza di Jacopo Tissi, solista principale del Teatro Bolshoi che interpreterà con l’étoile Zakharova un pas-de-deux dal Caravaggio di Mauro Bigonzetti.

NERVI MUSIC BALLET FESTIVAL 2021

Il 30 luglio  Ellington – Čiaikovskij. The Nervi Concert  in scena, in prima assoluta, il Dado Moroni Trio.

Il 25 luglio, RidonDante, l’omaggio di Maurizio Lastrico, in un dialogo in prima assoluta tra poesia e musica dedicato a Dante nel 700° anniversario dalla morte.

Il 1 agosto sarà portato in scena dalla Compagnia Venti Lucenti Caruso. Contaminazioni migranti, dedicato alla figura di Caruso, genio musicale italiano nel mondo e simbolo della dignità e della resilienza della condizione di migrante.

NERVI MUSIC BALLET FESTIVAL 2021

Il palco del Nervi Music Ballet ospiterà inoltre il concerto di Stefano Bollani (16 luglio) che presenterà le sue Piano Variations on Jesus Christ Superstar, e alcune serate di cui saranno ospiti preminenti artisti della scena pop contemporanea quali Max Gazzé (9 luglio) con lo spettacolo La matematica dei Rami, Antonello Venditti e il suo Unplugged special 2021 (17 luglio), Levante e il suo Dall’alba al tramonto live (24 luglio), Alice nel programma Alice canta Battiato (2 agosto).

NERVI MUSIC BALLET FESTIVAL 2021

NERVI MUSIC BALLET FESTIVAL 2021

Il Nervi Music Ballet Festival 2021 ha posto particolare attenzione alla fruibilità degli eventi che si terranno nella arena estiva su di un palcoscenico di oltre 330 mq, dal fronte platea ulteriormente ampliato per poter garantire la massima visibilità a tutti i settori disposti sul green di Villa Grimaldi.

Dichiara il Ministro della Cultura Dario Franceschini: «Il Nervi Music Ballet Festival 2021 celebra quest’anno la sua X edizione nella suggestiva cornice ambientale dei Parchi di Nervi con un programma di rilievo internazionale per la musica e il balletto. Le grandi étoile insieme a ballerini provenienti dalle maggiori compagnie di danza di tutto il mondo si affiancano alle nuove generazioni in un simbolico passaggio di testimone tra la grande tradizione e i nuovi talenti. Il festival propone inoltre un progetto di particolare rilievo dedicato a Enrico Caruso che rientra nelle iniziative per il centenario della sua scomparsa: con Caruso Contaminazioni Migranti il mito del grande tenore si contamina con le prospettive culturali e artistiche delle nuove generazioni. Formulo i migliori auguri a questa amata manifestazione, che nella tradizione ha saputo coltivare il seme del rinnovamento»

Afferma Rino Surace, Direttore operativo del Nervi Music Ballet Festival «Il Nervi Music Ballet Festival cresce e di anno in anno si dimostra sempre più attento agli impulsi di rinnovamento espressi dal settore, in termini artistici e tecnologici, così come al contesto in cui opera, grazie alla stretta collaborazione con le istituzioni del territorio, delineando il profilo di una manifestazione di grande impatto artistico ed emotivo, ma al contempo sostenibile ed eco compatibile».

 Tra le novità di quest’anno va sicuramente citato il nuovo palcoscenico Layer acquistato dal Teatro Carlo Felice, una struttura di dimensioni maggiori rispetto a quelle delle due edizioni precedenti, con una superficie calpestabile di oltre 330 mq e con un’apertura di boccascena di 18 metri lineari e una profondità di 15. Il palco è sormontato da quattro torri per luci, audio e led-wall. Per quanto riguarda l’illuminazione frontale saranno allestite ai lati della platea altre due torri di otto metri di altezza ciascuna; sarà una meraviglia assistere alle rappresentazioni.

Biglietti in vendita dal 29 maggio 2021 alla Biglietteria del Teatro Carlo Felice e su Vivaticket, Happyticket e Ticketone

Info: www.nervimusicballetfestival.it

Foto e video Ufficio Stampa che ringraziamo

 

MÅNESKIN GRANDISSIMO TRIONFO A ROTTERDAM

MÅNESKIN GRANDISSIMO TRIONFO A ROTTERDAM

By Martina Servidio

Trionfo Måneskin! Dopo aver portato sul podio del Festival di Sanremo la loro rivoluzione rock, vincono l’Eurovision Song Contest 2021 con il brano “Zitti e Buoni”.

 MÅNESKIN GRANDISSIMO TRIONFO A ROTTERDAM Una vittoria memorabile e meritata che rimette l’Italia in testa con 524 voti al festival che vede 39 artisti in gara, dopo ben 31 anni dall’ultima volta, nel 1990.

 MÅNESKIN GRANDISSIMO TRIONFO A ROTTERDAM

Con il brano “Zitti e Buoni”, vincitore del Festival di Sanremo e canzone più ascoltata al mondo, i Måneskin con la loro energia hanno trasmesso il loro messaggio, semplice e diretto, senza fronzoli, ma molto incisivo, di grande libertà e voglia di lasciare il segno, anche in Europa.

 MÅNESKIN GRANDISSIMO TRIONFO A ROTTERDAM Zitti e buoni” è uno statement, un pezzo che parla principalmente di redenzione e voglia di spaccare il mondo con la musica, una sfida contro i pregiudizi, tema centrale nelle produzioni del gruppo.

 MÅNESKIN GRANDISSIMO TRIONFO A ROTTERDAM

 In questi giorni in cui si guarda al futuro della ripartenza dei live, da Rotterdam arriva un significativo segnale per la musica. Damiano, Victoria, Thomas ed Ethan sul palco dell’Ahoy Arena hanno mandato in visibilio il pubblico internazionale; primo gruppo italiano ad esibirsi, dopo oltre un anno di fermo, davanti a una platea in presenza e milioni di utenti collegati da tutto il mondo (in Italia la finale è stata trasmessa in diretta su Rai Uno)

 MÅNESKIN GRANDISSIMO TRIONFO A ROTTERDAM La partecipazione e la vittoria all’Eurovision non solo sono un ulteriore riconoscimento per la band, ma dopo quest’anno così duro per la musica dal vivo, anche un grandissimo privilegio poiché ha permesso loro di tornare alla dimensione live, quella per cui si sono fatti riconoscere a partire dagli inizi del loro percorso di “artisti da strada” per le vie di Roma fino al tour che li ha portati in vetta degli ascolti in Europa.

 MÅNESKIN GRANDISSIMO TRIONFO A ROTTERDAM

La direzione creativa dello staging dei Måneskin è stata dello studio milanese Giò Forma di Claudio Santucci, Cristiana Picco e Florian Boje, tra i più importanti esponenti del design di set e produzioni di eventi a livello internazionale. Insieme ai Måneskin hanno immaginato una messa in scena in cui l’energia della band fosse al centro di tutto, con un gioco di luci, video e movimenti ad esaltare le peculiarità dei quattro componenti per esplodere poi sul finale con giochi pirotecnici ad amplificare la carica rock della performance.

 MÅNESKIN GRANDISSIMO TRIONFO A ROTTERDAM Il look dei Måneskin è stato ancora una volta firmato Etro con outfit custom made studiati ad hoc per l’esibizione ad Eurovision.

Scritto e composto interamente dalla band, “Zitti e Buoni” già doppio disco di platino con oltre 52 milioni di streaming, ha portato all’Eurovision l’attitudine del gruppo alle loro sonorità crude e distorte.

Il pezzo è accompagnato dal videoclip, diretto da Simone Peluso, e vede Damiano, Victoria, Thomas e Ethan alternarsi sulla scena interpretando con vigorosa energia il brano, tutto girato in un set minimal dove a risaltare è la sola musica.

 MÅNESKIN GRANDISSIMO TRIONFO A ROTTERDAM  “Zitti e Buoni” fa parte dell’album “Teatro d’ira – Vol. I”, il primo volume di un progetto più ampio che si svilupperà nel corso dell’anno e che racconterà in tempo quasi reale gli sviluppi creativi della band insieme alle prossime importanti esperienze, fra le quali anche questa dell’Eurovision.

I Måneskin suoneranno dal vivo il prossimo dicembre, per la prima volta, sui palchi dei più importanti palazzetti italiani dove presenteranno il loro secondo album “Teatro d’ira – Vol. I” in un tour di 11 date, che è già sold out.

MÅNESKIN GRANDISSIMO TRIONFO A ROTTERDAM

 Con 18 dischi di platino e 6 dischi d’oro i Måneskin oltre alle certificazioni discografiche, al successo nei live, ieri sera hanno aggiunto un tassello importante al loro percorso artistico conquistando la vittoria all’Eurovision ed un riconoscimento internazionale riposizionando la musica italiana al centro dell’attenzione attraverso il loro stile; una grande soddisfazione che il gruppo porta a casa senza scendere a compromessi con un brano che ha conquistato il pubblico di tutto il mondo.

 MÅNESKIN GRANDISSIMO TRIONFO A ROTTERDAM

Riproponiamo ora la loro sorprendente biografia:

E’ il gruppo rivelazione del 2017, i Måneskin, il cui nome significa “chiaro di luna” in danese, sono: Damiano cantante, Victoria al basso, Thomas alla chitarra e Ethan alla batteria. Alcuni dei componenti si conoscono fin dai tempi delle medie, ma è solo nel 2015 che i ragazzi iniziano a suonare insieme. Il sound della band è caratterizzato dalle diverse influenze musicali dei membri: un mix di rock, rap/hip hop, reggae, funky e pop, il tutto tenuto insieme dalla voce soul di Damiano, frontman del gruppo. Tutto ciò si rispecchia anche nel look della band, grazie al loro gusto ricercato che caratterizza lo stile di ogni membro. Durante i live show di X Factor 11, i giovani artisti hanno avuto modo di distinguersi e di colpire l’immaginario del pubblico, mostrando un’insolita padronanza del palco, estremamente notevole vista la giovanissima età. “Chosen”, il loro primo inedito, presentato durante il programma, conta milioni di streaming e visualizzazioni ed è anche il nome dell’EP di debutto, La band ha registrato sold out in poche ore di tutte le 21 date del primo tour (febbraio/aprile 2018). A marzo 2018 è uscito il singolo “Morirò da Re”, seguito da “Torna a casa”. I brani hanno anticipato il nuovo album “Il ballo della vita”, interamente scritto dai Måneskin uscito il 26 ottobre 2018. A febbraio 2019 il gruppo ha attraversato in tour tutta Europa. Ad oggi Damiano, Victoria, Thomas e Ethan hanno conquistato 18 dischi di platino, 6 dischi d’oro e hanno collezionando più di 140.000 biglietti venduti. Il 30 ottobre 2020 pubblicano il nuovo singolo “Vent’Anni”. Vincono la 71a edizione del Festival di Sanremo con il brano “Zitti e Buoni”

Grazie, Martina.

Segui su:

IG @maneskinofficial

FB @maneskinofficial

TWITTER @thisismaneskin

Måneskin – sito ufficiale

UFFICIO STAMPA – PH Credit

WordsForYou press@wordsforyou.it

Valentina Ferrara / Beatrice Mannelli beatrice.mannelli@wordsforyou.it