NERVI MUSIC BALLET FESTIVAL 2021

By Martina Servidio

Parchi di Nervi, Genova, Villa Grimaldi Fassio

29 giugno – 2 agosto 2021

I Parchi di Nervi a Genova ospiteranno la musica, il balletto e il teatro nel grandioso spettacolo Nervi Music Ballet Festival 2021, in scena da martedì 29 giugno a lunedì 2 agosto 2021.

Sono 6 nuove produzioni del Teatro Carlo Felice in prima esecuzione assoluta e una prima italiana; è un progetto artistico ambizioso, dal nuovo naming e branding internazionale.

Questa grandiosa manifestazione consacra i 67 anni dalla nascita del Festival Internazionale del Balletto di Nervi che quest’anno è dedicato alla memoria di Carla Fracci che, al Festival Internazionale del Balletto di Nervi, debuttò nel 1957.

NERVI MUSIC BALLET FESTIVAL 2021Promosso dal Comune di Genova con il patrocinio della Regione Liguria e in collaborazione con il Ministero Italiano della Cultura (MIC) il Nervi Music Ballet Festival 2021 è organizzato dalla Fondazione Teatro Carlo Felice, in collaborazione con realtà culturali più rappresentative sul territorio cittadino: il Teatro Nazionale di Genova, la Fondazione Luzzati-Teatro della Tosse, il Politeama Genovese.

Il Festival vedrà la presenza delle maggiori stelle del firmamento della Danza, veri e propri mostri sacri mondiali: l’étoile Svetlana Zakharova in duo con il violinista Vadim Repin, la pianista Beatrice Rana, l’étoile e coreografo Vladimir Derevianko, il bailaor Sergio Bernal, i primi ballerini Ashley Bouder, Jacopo Tissi, Jacopo Bellussi, Davide Dato, il duo Simone Repele/Sasha Riva, la violinista Anna Tifu, il bandoneon di Fabio Furìa, l’Ensemble Accademico Statale di Danza Popolare “Igor Moiseev”, i jazzisti del Dado Moroni Trio, gli artisti del Teatro della Tosse; l’Orchestra e il Coro del Teatro Carlo Felice esalteranno questi illustri personaggi.

NERVI MUSIC BALLET FESTIVAL 2021    NERVI MUSIC BALLET FESTIVAL 2021

La manifestazione si apre martedì 29 giugno, con l’allestimento semi scenico di A Midsummer Night’s Dream di William Shakespeare su musiche di scena composte da Felix Mendelssohn-Bartholdy eseguite dall’Orchestra del Teatro Carlo Felice e dal Coro femminile del Teatro Carlo Felice in prima assoluta.

Il 3 luglio, la performance Danze delle nazioni del mondo dell’Ensemble Accademico statale di Danza Popolare “Igor Moiseev” che presenta in prima assoluta al di fuori della Federazione Russa la coreografia Tango del Plata.

NERVI MUSIC BALLET FESTIVAL 2021Nel pomeriggio si potrà assistere alla parata realizzata dal Teatro della Tosse per il centenario della nascita di Emanuele Luzzati, intitolata Il Gran Teatro del Mondo che invaderà le strade cittadine coinvolgendo il pubblico in uno spettacolo di cui saranno ugualmente protagonisti artisti e spettatori.

L’8 luglio ci sarà un particolare omaggio ed un connubio tra musica e danza nel ricordo artistico di Igor Stravinsky dal titolo Stravinsky’s Love con la pianista Beatrice Rana e Massimo Spada che suoneranno a 4 mani la Sagra della primavera , la violinista Simone Lamsma, il danzatore Vladimir Derevianko, il bailaor Sergio Bernal, i primi ballerini Ashley Bouder del New York City Ballet, Davide Dato dall’Opera di Vienna, il duo Simone Repele/Sasha Riva del Ballet du Grande Théâtre de Genève e Jacopo Bellussi dello Hamburg Ballet.

Domenica 11 luglio, l’omaggio ad Astor Piazzolla con lo spettacolo Piazzolla 100°, solisti la violinista Anna Tifu e Fabio Furia

Il 14 e 15 luglio la scena sarà dedicata alle giovani promesse internazionali del balletto con lo spettacolo di gala Stars of today meet the Stars of Tomorrow in cui si esibiranno, accanto ai grandi maestri e alle étoile, i giovani ballerini partecipanti alle selezioni finali dello Youth American Grand Prix.

Il 20 luglio in prima italiana il “pas-de-deux” di Svetlana Zakharova e Vadim Repin, For Toes and Fingers, e con la presenza di Jacopo Tissi, solista principale del Teatro Bolshoi che interpreterà con l’étoile Zakharova un pas-de-deux dal Caravaggio di Mauro Bigonzetti.

NERVI MUSIC BALLET FESTIVAL 2021

Il 30 luglio  Ellington – Čiaikovskij. The Nervi Concert  in scena, in prima assoluta, il Dado Moroni Trio.

Il 25 luglio, RidonDante, l’omaggio di Maurizio Lastrico, in un dialogo in prima assoluta tra poesia e musica dedicato a Dante nel 700° anniversario dalla morte.

Il 1 agosto sarà portato in scena dalla Compagnia Venti Lucenti Caruso. Contaminazioni migranti, dedicato alla figura di Caruso, genio musicale italiano nel mondo e simbolo della dignità e della resilienza della condizione di migrante.

NERVI MUSIC BALLET FESTIVAL 2021

Il palco del Nervi Music Ballet ospiterà inoltre il concerto di Stefano Bollani (16 luglio) che presenterà le sue Piano Variations on Jesus Christ Superstar, e alcune serate di cui saranno ospiti preminenti artisti della scena pop contemporanea quali Max Gazzé (9 luglio) con lo spettacolo La matematica dei Rami, Antonello Venditti e il suo Unplugged special 2021 (17 luglio), Levante e il suo Dall’alba al tramonto live (24 luglio), Alice nel programma Alice canta Battiato (2 agosto).

NERVI MUSIC BALLET FESTIVAL 2021

NERVI MUSIC BALLET FESTIVAL 2021

Il Nervi Music Ballet Festival 2021 ha posto particolare attenzione alla fruibilità degli eventi che si terranno nella arena estiva su di un palcoscenico di oltre 330 mq, dal fronte platea ulteriormente ampliato per poter garantire la massima visibilità a tutti i settori disposti sul green di Villa Grimaldi.

Dichiara il Ministro della Cultura Dario Franceschini: «Il Nervi Music Ballet Festival 2021 celebra quest’anno la sua X edizione nella suggestiva cornice ambientale dei Parchi di Nervi con un programma di rilievo internazionale per la musica e il balletto. Le grandi étoile insieme a ballerini provenienti dalle maggiori compagnie di danza di tutto il mondo si affiancano alle nuove generazioni in un simbolico passaggio di testimone tra la grande tradizione e i nuovi talenti. Il festival propone inoltre un progetto di particolare rilievo dedicato a Enrico Caruso che rientra nelle iniziative per il centenario della sua scomparsa: con Caruso Contaminazioni Migranti il mito del grande tenore si contamina con le prospettive culturali e artistiche delle nuove generazioni. Formulo i migliori auguri a questa amata manifestazione, che nella tradizione ha saputo coltivare il seme del rinnovamento»

Afferma Rino Surace, Direttore operativo del Nervi Music Ballet Festival «Il Nervi Music Ballet Festival cresce e di anno in anno si dimostra sempre più attento agli impulsi di rinnovamento espressi dal settore, in termini artistici e tecnologici, così come al contesto in cui opera, grazie alla stretta collaborazione con le istituzioni del territorio, delineando il profilo di una manifestazione di grande impatto artistico ed emotivo, ma al contempo sostenibile ed eco compatibile».

 Tra le novità di quest’anno va sicuramente citato il nuovo palcoscenico Layer acquistato dal Teatro Carlo Felice, una struttura di dimensioni maggiori rispetto a quelle delle due edizioni precedenti, con una superficie calpestabile di oltre 330 mq e con un’apertura di boccascena di 18 metri lineari e una profondità di 15. Il palco è sormontato da quattro torri per luci, audio e led-wall. Per quanto riguarda l’illuminazione frontale saranno allestite ai lati della platea altre due torri di otto metri di altezza ciascuna; sarà una meraviglia assistere alle rappresentazioni.

Biglietti in vendita dal 29 maggio 2021 alla Biglietteria del Teatro Carlo Felice e su Vivaticket, Happyticket e Ticketone

Info: www.nervimusicballetfestival.it

Foto e video Ufficio Stampa che ringraziamo

 

ROMICS 2019

ROMICS 2019

ROMICS 2019 la 4 giorni di kermesse ininterrotta con eventi, incontri e spettacoli.

Il fumetto protagonista dell’Officina del Fumetto, l’appuntamento per gli addetti ai lavori e per il pubblico per fare il punto sullo stato del fumetto italiano e internazionale, i grandi successi del cinema e della serialità presentati nel Pala Movie che dà corpo, voce e anima ai grandi colossal cinematografici ispirati a fumetti e romanzi, all’animazione e ai videogames.

Il Festival è caratterizzato da un programma culturale di livello internazionale, con prestigiosi ospiti, mostre, anteprime, eventi speciali, incontri con i responsabili dei più rilevanti festival internazionali, buyer e operatori del settore.

A Romics 2019 puoi trovare stand delle case editrici, fumetterie, collezionisti, merchandising, videogames, giochi di ruolo e molto, molto e molto di più; oltre ogni ragionevole aspettativa.

Conferenze, tavole rotonde, incontri sul tema e con gli autori; sul fumetto, sull’animazione, sul rapporto con i nuovi media, con il gioco, il videogioco, le interazioni con la fantascienza ed il fantasy; Romics 2019 offre inoltre l’opportunità di seguire lezioni sul fumetto e l’animazione aperte a tutti.

Tra i Grandi Eventi previsti ne segnaliamo solo alcuni quali la gara Cosplay più attesa dell’anno organizzata in collaborazione con il World Cosplay Summit di Nagoya, con l’Eurocosplay di Londra, la Yamato Cup Cosplay International.

Per i più piccoli è dedicato il Romics Kids & Junior con laboratori di fumetto, educational game, giochi creativi e d’ingegno.

Il Concorso Romics 2019 dei libri a fumetti, il concorso Romics – I Castelli Animati – Tutto digitale gli eventi speciali, grandi mostre. Romics è tutto questo e molto altro ancora per un programma sempre ricchissimo ed attraente.

Con una previsione di ingressi superiori ai 200.000 visitatori tutti potranno tuffarsi e godere di questo immenso ed affascinante mondo del Fumetto.

Informazioni Evento

dal 04 aprile 2019 al 07 aprile 2019

Costo del biglietto: Giovedì 4 Aprile e Venerdì 5 Aprile Euro 10

Sabato 6 Aprile e Domenica 7 Aprile: Euro 12

Abbonamento per 4 giorni dal 4 al 7 Aprile: Euro 26
Prenotazione: Nessuna 
Luogo: Roma, Fiera di Roma 
Indirizzo: via Portuense – Roma
Orario: dalle ore 10.00 alle ore 20.00. Chiusura biglietteria 19:00 
Telefono: +39 06 65074 200 
E-mail: info@romics.it


 


Ijf17 torna a Perugia dal 5 al 9 aprile

ijf 2017

Anche quest’anno Perugia ospiterà il Festival Internazionale del Giornalismo #ijf17, appuntamento che si ripete con grande successo da ormai 11 edizioni, organizzato da Arianna Ciccone e Chris Potter.

Dal 5 al 9 aprile la città umbra si animerà di workshop, presentazioni, panel discussion, quattro talks, dirette radiofoniche (con Luca Bottura di Radio Capital, Paolo Salerno di Radio Rai 1 e Massimo Bordin di Radio Radicale), il tutto gratuito e ad accesso libero.

Il Festival Internazionale del Giornalismo #ijf17 ha sempre fatto delle storie i suoi punti di forza: si parlerà dell’America di Trump, delle crisi del Medio Oriente, di povertà e diritti umani, di cyberbullismo, di disabilità e sport, di terrorismo, di nuovi media, di comunicazione scientifica, nell’ottica della condivisione, della riflessione, del cambiamento possibile.

Oltre 500 gli speaker che prenderanno parte ai 5 giorni di Festival, stimate personalità del mondo della cultura e del giornalismo, personaggi pubblici, esperti di comunicazione provenienti da 44 Paesi: Roberto Saviano (uno dei più attesi), Marco Travaglio, Beppe Vessicchio, Manuel Agnelli, Diego Bianchi e la squadra di Gazebo (che per l’occasione sarà live dal Teatro Morlacchi), Giuseppe Cruciani, Zerocalcare, Milena Gabanelli, Carlo Lucarelli, Corrado Formigli, Giovanni Floris, Pierluigi Pardo, Federico Taddia, Emiliano Fittipaldi.

saviano ijf17

Questi sono solo alcuni degli ospiti che si avrà modo di incontrare ed ascoltare, a cui se ne aggiungono tanti altri, alcuni dei quali provenienti da Facebook, Amazon, Google e WordPress, sponsor di questa edizione. E ancora Alan Friedmann, Firas Fayyad, Wu ming.

C’è grande emozione per la presenza, nella giornata di sabato 8 aprile, dei genitori di Giulio Regeni, che a Perugia chiederanno ancora una volta verità e giustizia per loro figlio. Ad accompagnarli ci saranno i giornalisti di Repubblica Carlo Bonini e Giuliano Foschini, che presenteranno in anteprima il loro docufilm sulla morte del giovane ricercatore, ad oggi ancora avvolta nel mistero.

 #ijf17: i quattro talk

Venerdì 7 aprile si terrà il talk “La verità e i fatti alternativi: la sfida al giornalismo del Presidente Trump” con Lucia Annunziata (direttore di Huffington Post Italia) e Cameron Barr (managing editor di The Washington Post): il talk verterà sull’impatto della presidenza Trump sulla veridicità delle informazioni, tra il complottismo e le narrazioni contro-fattuali.

Nello stesso giorno anche “Tutti i segreti del News Feed“, con Jeff Jarvis della CUNY (City University di New York) e Adam Mosseri, vice presidente del News Feed di Facebook: si parlerà del funzionamento del News Feed di Facebook e delle sue possibilità di miglioramento, per offrire all’utente un’esperienza sempre più interessante.

Domenica 8 aprile sarà la giornata dedicata ad altri due talk: “Zaina Erhaim: coprire la guerra in Siria da giornalista, attivista e donna” e “Come abbiamo salvato Chelsea Manning: la forza della mobilitazione online di giornalisti attivisti, “.

Nel primo talk Zaina (vincitrice del Peter Mackler Award for Courageous and Ethical Journalism 2015 e dell’edizione 2016 dell’Index on Censorship Freedom of Expression Award) racconterà quali sono i rischi maggiormente affrontati dai giornalisti siriani in Siria: a moderare l’incontro Maria Gianniti del Giornale Radio Rai.

Nel secondo talk, moderato da Philip Di Salvo (editor italiano dell’European Journalism Observatory), l’attivista Evan Greer racconterà la sua battaglia per i diritti, per la libertà e per la scarcerazione dell’amica Chelsea Manning, accusata di spionaggio nella vicenda WikiLeaks.

Roma Summer Jazz: concerti e lezioni

roma summer jazz

La Casa Internazionale delle Donne ospiterà, dal 23 agosto al 4 settembre, il Roma Summer Jazz Festival. Il cortile seicentesco dello storico complesso monumentale nel cuore di Trastevere accoglierà i concerti in programma, gli artisti di fama internazionale e i loro originali progetti, con un occhio rivolto in particolare alla questione femminile.

Roma Summer Jazz Festival è prodotto da Associazione Culturale Muovileidee, Centro di Formazione e Produzione Artistica Ottava e Associazione Culturale “èarrivatogodot” col patrocinio della Regione Lazio e del I Municipio; si avvale della direzione artistica e organizzativa di Maria Luisa Celani, Mirella Murri, Susanna Stivali e Daniela Lebano.

Il progetto delle quattro direttrici e organizzatrici si va ad inserire nel quadro de “La Casa(S)piazza”, cuore della programmazione estiva della Casa Internazionale delle Donne: passione per la musica e sensibilizzazione socio-culturale sono i valori portanti del loro progetto, che vanta un alto profilo artistico.

 Roma Summer Jazz: programma dei concerti

Inaugureranno il Roma Summer Jazz Festival la vocalist Melanie Scholtz, il batterista beat boxer John Michael Mawushi e il pianista italiano Emilio Marinelli, il quale presenterà il suo ultimo lavoro “So far from were we began”.

Seguiranno tanti altri concerti prestigiosi: mercoledì 24 agosto la fisarmonicista, compositrice e arrangiatrice Giuliana Soscia con il suo trio formato da Riccardo Gola al contrabbasso e Valerio Vantaggio alla batteria, presenterà “Sophisticated Ladies – A tribute to women composer in jazz”. La presenza di Giuliana è molto significativa: è stata la prima fisarmonicista a partecipare al prestigioso Festival Lucca Jazz Donna (nel 2010), manifestazione di cui è stata immagine simbolo nel 2011. Il progetto che porterà al Roma Summer Jazz ha riscosso grande successo e ampi consensi di pubblico  critica sia in Italia che all’estero. Si tratta di un focus sul mondo jazzistico femminile, fatto attraverso composizioni della stessa Giuliana e arrangiamenti di altre compositrici, come Carla Bley, Maria Schneider, Toshiko Akiyoshi.

A seguire, nello stesso giorno, il concerto del trio del pianista Domenica Sanna, con il contrabbassista Giuseppe Bassi e il batterista Gege Munari, accompaganti da una delle più importanti musiciste jazz del panorama russo: Alevtina Polyakova.

Giovedì 25 agosto sarà la volta di un duo: la cantante e violinista Luisiana Lorusso e il pianista Claudio Filippini col loro “My Billie’s Blue”.

Seguiranno venerdì 26 agosto la cantante e compositrice, premio Top Jazz, Elisabetta Antonini con “Reverse”, accompagnata dal pianista Luca Mannutza, dal contrabbassista Luca Burgarelli e dal batterista Francesco Ciniglio.

Lunedì 29 agosto, “Tribute to Frida Kahlo”: con questo progetto il batterista Israel Varela renderà omaggio alla pittrice messicana vissuta tra il 1907 e il 1954 simbolo di libertà, mescolando jazz, poesia, flamenco, ritmi latino americani, grazie all’aiuto della ballerina Karen Lugo.

Martedì 30 agosto, l’Orchestra Operaia diretta da Massimo Nunzi feat.Sara della Porta e Gregory Hutchinson omaggerà con “The Big Beat” i grandi maestri della batteria del panorama del jazz moderno: Max Roach, Art Blakey, Elvin Jones, Billy Higgins e Philly Joe Jones. Ospite della serata la cantante Sara Dalla Porta.

Ospite del Roma Summer Jazz Fest anche Serena Brancale (tra le giovani proposte del Festival di Sanremo 2015), che mercoledì 31 agosto presenterà “SoulA” affiancata dagli Atrìo, con Dario Giacovelli al basso,Gianluca Massetti al piano e Moreno Maugliani alla batteria.

Giovedì 1 settembre tornerà ad esibirsi il batterista Greg Hutchinson insieme a una formazione internazionale composta dal pianista Peter Martin e dal contrabbassista Joe Sander, ospiti del trio il sassofonista Rosario Giuliani e il chitarrista Lage Lund.

Venerdì 2 settembre Susanna Stivali in trio presenterà in anteprima il nuovo progetto “G.A.ST!” con Marcello Allulli e Alessandro Gwis in chiave elettronica.

Sabato 3 settembre sarà al Roma Summer Jazz Festival la cantante Raffaela Siniscalchi che, in quartetto, presenterà “Waitin’ 4 Waits”, un viaggio nella musica di Tom Waits.

Chiuderà questa edizione del Roma Summer Jazz Fest il concerto degli allievi del workshop.

Il prezzo dei biglietti varia dai 12 ai 15 euro più 2 euro di sottoscrizione tessera, valida per tutta la durata della rassegna estiva della Casa Internazionale delle Donne. Ingresso fino ad esaurimento posti.

Roma Summer Jazz : i Workshop

roma summer jazz

La terza edizione del Roma Summer Jazz Workshop si svolgerà dal 29 agosto al 4 settembre 2016, come sempre presso il Centro Ottava di Roma (Via Prospero Farinacci 40). Si tratta di un percorso formativo internazionale d’eccellenza, una full immersion intensiva di una settimana, con lezioni e jam session, coordinati da Peter Martin – pianoforte, Lage Lund – chitarra, Joe Sanders – contrabasso, Greg Hutchinson – batteria, Rosario Giuliani – sax, Elisabetta Antonini – canto, Sara Della Porta – canto e Susana Stivali – canto.

Il workshop è aperto agli studenti di tutto il mondo, ma in numero limitato di posti: massimo 10 allievi per ciascun dipartimento di strumento e massimo 15 per la sezione di canto. Ogni partecipante potrà fare lezione, singolarmente, col docente in carica per il proprio strumento; al termine sarà rilasciato regolare attestato di frequenza valido per i crediti formativi del conservatorio. 
La quota d’iscrizione è pari a 450 euro per la classe strumento e 350 euro per la classe di canto e comprende la partecipazione al seminario, il biglietto del concerto degli insegnanti, l’accesso alle jam session serali ed il bundle di benvenuto.