Akasha – Danze e Racconti dall’India

Akasha - Danze e Racconti dall’India

Akasha – Danze e Racconti dall’India

Un sabato sera all’insegna di ritmi, danze e leggende indiane nel centro buddista più grande d’Europa, Merigar.

Il 22 giugno alle ore 19,00 , nel ciclo di eventi culturali “Racconti in biblioteca”, organizzato dall’Associazione Comunità Dzogchen di Merigar in collaborazione con il Comune di Arcidosso, si inserisce questa serata di danza indiana, stile Bharatanatyam, accompagnata dai racconti che permettono di entrare nella poesia e nella simbologia dei miti che queste danze esprimono, di gustare l’emozioni, o Rasa, che ogni danza può svelare.

La serata è presentata dalla compagnia Natanavedica East/West Performing Arts con la direzione artistica di Maresa Moglia

Il Bharata Natyam è una danza classica millenaria tramandata da maestro a discepolo fino a nostri giorni, una forma d’arte espressiva, uno yoga dinamico che coinvolge tutto il corpo, dagli occhi ai piedi, squisitamente codificata dai saggi antichi per beneficarci corpo e anima.

Akasha – Danze e Racconti dall’India

Akasha è il termine sanscrito per indicare l’etere.

Per la Tradizione indiana il termine è utilizzato per indicare l’essenza di tutte le cose del mondo materiale, l’elemento più piccolo creato dal mondo astrale. Akasha è uno dei Panchamahabhuta o “cinque grandi elementi”, la cui principale caratteristica è Shabda, il suono.

Akasha - Danze e Racconti dall’India

 Vediamo di conoscere meglio Maresa Moglia direttrice artistica dell’evento:

Danzatrice, coreografa, insegnante e fondatrice dell’Associazione Natana Vedica East/West Performing Arts.  Si è laureata in danza contemporanea al Barnard College (NY, USA) ricevendo un premio per la sua attività artistica.

Si è formata all’interno della tradizione indiana, prima discepola occidentale della nota danzatrice e coreografa Krishnaveni Lakshmanan con la quale fonda l’Associazione Culturale Natana Vedica East/West Performing Arts.

Ha studiato musica carnatica e nattuvangam (vocalizzazione ritmica) con Sitarama Sharma. Si esibisce come solista e con la sua compagnia in spettacoli di Bharata Natyam e “contaminazioni” culturali.

Insegna gli aspetti teorici e tecnici di quest’arte in varie associazioni culturali, nelle scuole e nelle università.

L’ingresso è libero e gratuito; per informazioni ed iscrizioni seguire queste indicazioni:

Tel. 0564 966837

Email office@dzogchen.it

Web site https://www.merigar.it/it/corsi-e-eventi/racconti-in-biblioteca-e-oltre-akasha-danze-e-racconti-dallindia/

Per alloggiare rivolgersi a https://www.merigar.it/it/visita/alloggi/

Comunità Dzogchen di Merigar

Loc. Merigar, 58031 Arcidosso (GR)

Ufficio Stampa Merigar

D&C Communication

Alma Daddario & Nicoletta Chiorri

Mob. 347 2101290 – 338 4030991

Email info@deccommunication.it

XXV Edizione de “L’Isola del Cinema”

XXV Edizione de “L’Isola del Cinema”

XXV Edizione de “L’Isola del Cinema”

XXV Edizione de “L’Isola del Cinema”

“L’Isola del Cinema”, uno dei massimi eventi culturali estivi della capitale, nel cuore del centro storico, presenta quest’anno un’edizione speciale.

Dal 13 giugno al 1° settembre 2019, per oltre 80 serate, torna lo storico salotto di Cinema e Cultura ospitato nel suggestivo ed elegante spazio dell’Isola Tiberina.

Il Festival, ideato e diretto da Giorgio Ginori, celebra la XXV Edizione con anteprime, inediti, premi, concorsi, rassegne tematiche, dibattiti, masterclass, mostre, proiezioni in V.O. e tanti altri appuntamenti imperdibili.

XXV Edizione de “L’Isola del Cinema”

La XXV Edizione de “L’Isola del Cinema” si configura sempre di più come un grande laboratorio contemporaneo di Cinema e Cultura.

Questa nuova edizione si articola su tre temi che vengono portati alla ribalta e vengono rappresentati grazie al linguaggio della settima arte: InnovazioneAmbiente e Turismo.

L’attenzione alle nuove tecnologie e ad una diversa modalità di fruizione dei contenuti video si concretizza con la nuova Sala VR (realtà virtuale) in cui sperimentare l’esperienza del Cinema immersivo.

In occasione delle celebrazioni dei 500 anni dalla scomparsa del Maestro toscano la Modo Comunicazione presenta a L’Isola del Cinema, il suo mediometraggio immersivo in Realtà Virtuale su Leonardo da Vinci.

Il contenuto, che ha una durata di circa 20 minuti, potrà essere fruito per mezzo di postazioni di realtà virtuale attrezzate con appositi visori VR.

Il Festival cinematografico e culturale si confronta con le nuove realtà multimediali presentandosi in una veste rinnovata che vuole essere punto d’incontro tra tradizione ed innovazione e nel rispetto del luogo originario che da sempre lo ospita: l’Isola Tiberina.

È sulla scia di questa suggestione che “L’Isola del Cinema”, in occasione della XXV edizione, ha scelto di rendere omaggio alla sua storica “location” svelandone segreti e leggende.

Una vocazione turistica già nota che porta ogni estate, tra romani e turisti, circa 250.000 visitatori sull’Isola Tiberina; novità di quest’anno saranno tour guidati che renderanno accessibili luoghi ricchi di storia e mistero attraverso visite serali bisettimanali.

XXV Edizione de “L’Isola del Cinema”

Tra gli ospiti attesi durante la XXV Edizione de “L’Isola del Cinema” vedremo il regista Matteo Rovere che interverrà giovedi 20 giugno nella serata di inaugurazione in apertura del film Il primo Re.

Il 24 giugno sarà presente Massimiliano Bruno per introdurre al pubblico la sua commedia Non ci resta che il crimine.

Il 25 giugno, in quel magico spazio denominato l’Arena  sarà la volta di Alessandro Capitani con il film In viaggio con Adele.

Nel mese di luglio altri ospiti d’eccezione: il 7 luglio Valeria Golino, il 17 luglio sarà la volta del regista Giovanni Veronesi e della regista Barbara Miller con il suo documentario Female Pleasure che aprirà la sezione European Women Filmaker, dedicata quest’anno alla Svizzera.

L’Isola del Cinema” si riconferma, dunque, una stimolante finestra sul cinema italiano ed internazionale: ampio spazio verrà dato ai film italiani, con la sezione Ciak d’Italia e Nuovo Cinema Italiano, senza dimenticare le novità provenienti dall’estero per un ventaglio di proposte che va dal film d’autore alle opere cinematografiche che si sono maggiormente distinte nel corso dell’ultima stagione cinematografica.

Nove i Paesi che partecipano alla sezione Isola Mondo con film inediti che verranno presentati in anteprima nazionale e in collaborazione con le Ambasciate e gli Istituti di Cultura.

Torna la consueta e meritoria rassegna “La magia del Cinema in Ospedale”, con proiezioni gratuite nella Sala dell’Assunta dell’Ospedale Fatebenefratelli per i degenti, i loro famigliari e il personale dell’Ospedale.

Verranno proiettate settimanalmente commedie italiane per offrire un momento di distrazione e di svago, una sorta di cinematheraphy, anche per coloro che si ritrovano all’interno della struttura ospedaliera.

XXV Edizione de “L’Isola del Cinema”

Per questa XXV Edizione de “L’Isola del Cinema” saranno ben cinque le Sale in cui si terranno proiezioni, dibattiti, incontri con registi e attori, eventi, premiazioni, reading e rassegne tematiche:

  • la grande Arena;
  • lo spazio Cinelab che quest’anno sarà all’aperto e ospiterà anche presentazioni letterarie organizzate da Giovanni Fabiano e Maria Castaldo;
  • lo Schermo Tevere;
  • la vicina Sala dell’Assunta all’interno dell’Ospedale Fatebenefratelli;
  • a cui si aggiunge, quest’anno lo Spazio VR & Gaming.

Torna anche il Concorso di Cortometraggi “Mamma e le Città Metropolitane”, promosso da L’Isola del Cinema e Maiora Film.

L’ottava edizione del Concorso, che diventa quest’anno di respiro nazionale, mette al centro dell’attenzione la città e i suoi abitanti, dal centro alla periferia, per descrivere il complesso rapporto tra il tessuto urbano e la molteplicità di persone che lo vive quotidianamente.

Il Concorso è rivolto a giovani appassionati di cinema under 35 e si estende, in occasione della XXV Edizione de L’Isola del Cinema, alle 14 città metropolitane italiane: Roma, Torino, Milano, Venezia, Genova, Bologna, Firenze, Bari, Napoli, Reggio Calabria, Cagliari, Catania, Messina e Palermo.

Il migliore Cortometraggio si aggiudicherà il Premio Mamma Roma che prevede l’assegnazione di Euro 1.000,00

Questi i titoli della Sezione Isola Mondo:

Top and Wedding” di Wayne Blair (Australia) anteprima il 10 Luglio; “All in” (Israele) il 3 Luglio, “Born bone born” di Toshiyuki Teruya (Giappone), il 4 Luglio; “Female Pleasure” (Svizzera) di Barbara Miller che apre  lo European Women Filmaker (EWF) il 17 Luglio; “Antropocene” di Jennifer Baichwal, Edward Burtynsky, Nicholas de Pencie (Canada) il 1° Luglio

XXV Edizione de “L’Isola del Cinema”

Impeccabile il supporto di D&C COMMUNICATION di Alma Daddario e Nicoletta Chiorri (Mob. 347 2101290 – 338 4030991)

per Elena Matteucci *Ufficio Stampa L’Isola del Cinema*
Cell. 3332945411
Facebook: Elena Matteucci Press Office

Instagram: @elymatteucci

www.elenamatteucci.com

www.isoladelcinema.com

che ringraziamo.

Galleria Fotografica:

 

 

 

 

ROMICS 2019

ROMICS 2019

ROMICS 2019 la 4 giorni di kermesse ininterrotta con eventi, incontri e spettacoli.

Il fumetto protagonista dell’Officina del Fumetto, l’appuntamento per gli addetti ai lavori e per il pubblico per fare il punto sullo stato del fumetto italiano e internazionale, i grandi successi del cinema e della serialità presentati nel Pala Movie che dà corpo, voce e anima ai grandi colossal cinematografici ispirati a fumetti e romanzi, all’animazione e ai videogames.

Il Festival è caratterizzato da un programma culturale di livello internazionale, con prestigiosi ospiti, mostre, anteprime, eventi speciali, incontri con i responsabili dei più rilevanti festival internazionali, buyer e operatori del settore.

A Romics 2019 puoi trovare stand delle case editrici, fumetterie, collezionisti, merchandising, videogames, giochi di ruolo e molto, molto e molto di più; oltre ogni ragionevole aspettativa.

Conferenze, tavole rotonde, incontri sul tema e con gli autori; sul fumetto, sull’animazione, sul rapporto con i nuovi media, con il gioco, il videogioco, le interazioni con la fantascienza ed il fantasy; Romics 2019 offre inoltre l’opportunità di seguire lezioni sul fumetto e l’animazione aperte a tutti.

Tra i Grandi Eventi previsti ne segnaliamo solo alcuni quali la gara Cosplay più attesa dell’anno organizzata in collaborazione con il World Cosplay Summit di Nagoya, con l’Eurocosplay di Londra, la Yamato Cup Cosplay International.

Per i più piccoli è dedicato il Romics Kids & Junior con laboratori di fumetto, educational game, giochi creativi e d’ingegno.

Il Concorso Romics 2019 dei libri a fumetti, il concorso Romics – I Castelli Animati – Tutto digitale gli eventi speciali, grandi mostre. Romics è tutto questo e molto altro ancora per un programma sempre ricchissimo ed attraente.

Con una previsione di ingressi superiori ai 200.000 visitatori tutti potranno tuffarsi e godere di questo immenso ed affascinante mondo del Fumetto.

Informazioni Evento

dal 04 aprile 2019 al 07 aprile 2019

Costo del biglietto: Giovedì 4 Aprile e Venerdì 5 Aprile Euro 10

Sabato 6 Aprile e Domenica 7 Aprile: Euro 12

Abbonamento per 4 giorni dal 4 al 7 Aprile: Euro 26
Prenotazione: Nessuna 
Luogo: Roma, Fiera di Roma 
Indirizzo: via Portuense – Roma
Orario: dalle ore 10.00 alle ore 20.00. Chiusura biglietteria 19:00 
Telefono: +39 06 65074 200 
E-mail: info@romics.it


 


Silvia Struglia e l’Arte della pittura

Silvia Struglia e l’Arte della pittura

Silvia Struglia e l’Arte della pittura

L’universo “Arte”, che si manifesta in una molteplicità di espressioni quali ad esempio il canto, la scrittura, il teatro, la danza, viene arricchita anche dall’espressione artistica della pittura.

Anch’essa, la pittura, è un mezzo di comunicazione dell’anima dell’artista che riesce a stabilire un dialogo intimo e diretto con il pubblico.

E’ questo il gran merito della pittrice Silvia Struglia che venerdi 4 gennaio ha presentato alcune sue opere durante la cerimonia di inaugurazione che si è tenuta a Roma nella splendida e surreale cornice di Via Margutta nella Galleria Area Contesa Arte.

Silvia Struglia e l’Arte della pittura

Abbiamo assistito ad un vernissage che ha catturato i visitatori ammirati dalla duttile capacità cromatica che l’artista Silvia Struglia ha impresso nelle tele; pennellate nitide e precise.

Silvia propone soluzioni pittoriche inedite, del tutto personali e che, come lei afferma,

“La mia ricerca è improntata sulla sintesi di ciò che osservo.

Nasce dall’esigenza di decodificare la realtà attraverso gesti rapidi, macchie, segni, linee che hanno ruoli, gerarchie, identità.

Di semplificarla, in un certo senso, ma in maniera impulsiva, in un flusso diretto dagli occhi alle mani”.

Silvia Struglia e l’Arte della pittura

Le sue esperienze internazionali, culturali ed artistiche, imprimono alla sua arte pittorica una nuova dimensione che le fa scoprire e perseguire una nuova libertà espressiva.

Tratti decisi, contrasti vivi, perfetto equilibrio delle forme nel piano e nello spazio che emozionano gli occhi ed i sensi del visitatore.

Silvia Struglia e l’Arte della pittura

Silvia Struglia e l’Arte della pittura

Silvia Struglia, giovane artista che ha già esposto in molte gallerie ottenendo lusinghieri e, cosa più importante, sinceri complimenti sia dal numeroso pubblico che dai vari critici d’arte, ha confermato ancora una volta la sua maturità artistica e la indubbia e rara capacità di trasmettere profonde sensazioni stabilendo un intimo colloquio con il pubblico.

Segnaliamo i riferimenti di Silvia Struglia dove sono reperibili dettagliate informazioni:

www.silviastruglia.com

pagina facebook: ST /ART

profilo instagram : silvia.struglia

silvia.struglia@gmail.com

phone 380/7898415

Photo Credit: Flavio Lenoci ; N.&N.

Photo Gallery:

Complimenti Silvia Struglia per la perfetta riuscita della cerimonia e grazie per il tempo che ci hai dedicato.