E che Giuria!!

E CHE GIURIA!!
  • Flavio Provini;
  • Pietro Catalano;
  • Maurizio Bacconi;
  • Maurizio Mancini;
  • Ilaria Solazzo;
  • Piero Casoli;
  • Federica Casoli;
  • Catia Di Gaetano;
  • Martina Servidio;
  • Gabriele Mazzucco
  • Andrea Alesio Presidente di Giuria

Riteniamo di aver soddisfatto le giuste aspettative che i concorrenti partecipanti al Concorso Letterario, arricchito con la presentazione di testi teatrali ed esibizioni di Danza, si attendono dai giurati a cui saranno sottoposti i loro componimenti.

Poeti, scrittori, giornalisti, registi e scrittori di testi teatrali, attori, docenti, direttori ed insegnanti coreutici, danzatrici; ciascuno svolge la propria attività professionale che si fonde in maniera equilibrata nel ruolo di giurato.

Equilibrio, trasparenza, onestà intellettuale sono valori aggiunti della nostra Giuria.

Auguro un buon lavoro ai nostri giurati ringraziandoli per aver messo a disposizione del nostro Concorso il loro alto profilo etico,  culturale ed artistico.

Ringrazio sin da ora tutti i concorrenti sia i nuovi partecipanti che i fedelissimi.

Torneremo presto per presentare anche i nostri Sponsor.

Il Bando, allegato, può essere consultato e scaricato anche dal portale

https://www.concorsiletterari.net/bandi/concorso-letterario-larte-della-parola-e-dellarte-coreutica-premio-paolo-zilli-5-edizione/

In bocca al lupo a tutti e grazie.

Il presidente

Piero Casoli

CONCORSO LETTERARIO “L’ARTE DELLA PAROLA E DELL’ARTE COREUTICA”

Premio Paolo Zilli – 5° edizione –

REGOLAMENTO

           Il Concorso intende incentivare la diffusione delle Arti, della espressione letteraria e della espressione coreutica.

  • L’Associazione “La Macina Onlus”, in collaborazione con “Il Barnum Seminteatro” indice la quinta edizione del Concorso Letterario Internazionale “L’Arte della parola”;

E’ prevista la quota di iscrizione di Euro 15,00 da versare sul c/c bancario intestato a “La Macina  Onlus” con il seguente IBAN

 IT38 U083 2703 2320 0000 0003 598

Oppure tramite PayPal/Carta di Credito seguendo il link presente su: www.lamacinamagazine.it

  • Ogni autore può partecipare a più di una Sezione con massimo di una opera per ciascuna Sezione; per ogni Sezione aggiuntiva alla prima è previsto un supplemento di Euro 5,00;
  • Al Concorso si partecipa con opere edite o inedite, in lingua italiana o straniera (purché corredate da traduzione in italiano), a tema libero;
  • Fermo restando che la partecipazione è libera per tutti si rammenta che lo scopo precipuo del Concorso è quello di incentivare gli “autori emergenti”; confidiamo che gli autori pluripremiati con una loro opera in altre competizioni letterarie presentino un nuovo componimento;
  • Per opere inedite s’intende mai pubblicate con un codice editoriale ISBN sotto qualunque forma (cartacea, digitale, ebook) e dovranno rimanere tali fino al momento della premiazione;
  • Il Concorso è suddiviso nelle seguenti Sezioni:
  • Sezione A Poesia edita o inedita a tema libero adulti lunghezza max 30 versi, carattere Times New Roman 14 interlinea 1,5;
  • Sezione B Racconto edito o inedito a tema libero adulti lunghezza max 25.000 battute (spazi inclusi), carattere Times New Roman 14 interlinea 1,5;
  • Sezione C Testo di un corto teatrale, adulti, edito o inedito a tema libero. Numero dei personaggi: nessuna limitazione. Testo costituito da un minimo di 10 cartelle editoriali e massimo 15 (N.B. cartella editoriale=pagina con 1800 battute), carattere Times New Roman 14 interlinea 1,5;
  • Sezione D Testo a tema: la Danza nelle sue varie espressioni (classica, moderna, contemporanea, break dance, Hip Hop…);
  • Le opere dovranno pervenire entro il 20 maggio 2021 esclusivamente in formato elettronico (Word , PDF) all’indirizzo mail dell’Associazione lamacinaonlus@gmail.com in unica cartella contenente: una succinta nota biografica dell’autore, da una breve sinossi dell’opera, dalla specifica della/delle Sezioni prescelte, e dalla ricevuta di avvenuto versamento della quota di iscrizione;
  • Relativamente alla sola Sezione E (Danza) si precisa che il testo dell’opera (poesia, racconto breve) non dovrà seguire le indicazioni di cui ai punti A) e B) ma è richiesto che sia accompagnato da un breve curriculum artistico del concorrente, da una foto di scena e da un breve video di scena. L’autore – qualora minorenne –  per il fatto stesso di partecipare al Concorso dichiara di aver reso edotto il genitore/i genitori della sua partecipazione e di averne ricevuto l’approvazione. Il Concorso non ha finalità economiche e commerciali; l’utilizzo della foto e video è limitato allo svolgimento del Concorso ed alla sua diffusione pubblicitaria attraverso gli strumenti informatici a disposizione dell’Associazione: i vari Social, il giornale La Macina Magazine https://www.lamacinamagazine.it/ ed altre testate editoriali ad esso collegate;
  • Saranno accettate le opere e gli altri documenti solo se riporteranno le esatte generalità anagrafiche degli autori (nome, cognome, indirizzo, email, recapito telefonico); sarà tuttavia accettato che venga indicato – in aggiunta – anche il nome d’arte/alias;
  • Ogni Autore, per il fatto stesso di partecipare al Premio, dichiara la propria esclusiva paternità e l’originalità delle opere inviate e del loro contenuto. Dichiara inoltre di avere il pieno possesso dei diritti di utilizzo dell’opera e che la stessa è libera da ogni eventuale vincolo editoriale; manleva pertanto l’Associazione La Macina Onlus Editore dalle eventuali pretese o azioni di terzi, tenendola inoltre indenne da tutti i danni e le spese direttamente od indirettamente connesse con la eventuale pubblicazione dell’opera nella raccolta;
  • Con la partecipazione al Concorso l’autore riconosce all’Associazione La Macina Onlus il diritto di prelazione sulla pubblicazione dell’opera mediante un favorevole accordo di edizione; conferisce inoltre il diritto di prelazione per l’eventuale trasposizione teatrale dell’opera. Tali diritti possono essere esercitati dall’Associazione La Macina Onlus Editore mediante email o Raccomandata di comunicazione diretta all’autore;
  • L’Associazione La Macina Onlus Editore e la Giuria si riservano il diritto di escludere dal Concorso le opere che ritengono, a proprio insindacabile giudizio, offensive, fuori tema o comunque non in linea con lo spirito sociale e culturale dell’iniziativa;
  • Le opere saranno valutate da una Giuria i cui componenti sono elencati in calce alla presente e costituita da;
  • Membri de La Macina Onlus Editore,
  • Giornalisti e scrittori,
  • Docenti di Danza, coreografi, danzatori;
  • Qualificati Sponsor;
  • Il giudizio della Giuria è insindacabile ed inappellabile;
  • I membri della Giuria non potranno partecipare al Concorso;
  • Risulterà vincitore solo 1 autore per ciascuna Sezione; verranno anche proclamati i secondi e terzi classificati per ciascuna Sezione. Ulteriori segnalazioni di merito e/o riconoscimenti potranno essere conferiti a discrezione della Giuria;
  • La Giuria assegnerà anche la Targa Speciale Paolo Zilli in ricordo del cofondatore dell’Associazione;
  • Perdurando le restrizioni emanate dalle autorità sanitarie, dovute all’emergenza Covid 19, non è prevista la tradizionale cerimonia di premiazione in presenza. Entro il 30 giugno 2021 la Giuria stilerà la classifica finale che sarà tempestivamente comunicata a tutti i partecipanti;
  • I vincitori primi classificati saranno premiati con Targhe donate dall’Associazione La Macina Onlus Editore ed inviate agli stessi a cura e spese dell’Associazione;
  • Ai secondi e terzi classificati l’Associazione La Macina Onlus Editore conferirà una Pergamena di Premiazione; tutti i partecipanti riceveranno Attestato di Partecipazione;
  • Le opere dei primi, secondi e terzi classificati saranno pubblicate sul giornale “La Macina Magazine” https://www.lamacinamagazine.it/ e su altre testate in reciprocità editoriale; saranno anche intervistati da qualificati giornalisti dell’Associazione La Macina Onlus Editore;
  • L’Associazione La Macina Onlus Editore si riserva la facoltà di realizzare una breve raccolta editoriale delle opere vincitrici e segnalate dalla Giuria;
  • Al Concorso potranno partecipare, in qualità di collaboratori o Sponsor qualificati, enti pubblici o privati;
  • Tutti i partecipanti acconsentono, sin da ora, alla pubblicizzazione del Concorso e del contenuto delle opere in ogni forma (cartaceo, web, mail…) da parte dell’Associazione La Macina Onlus con il suo supporto pubblicitario presso i mezzi di comunicazione Social, del giornale web La Macina Magazine e/o da parte degli Sponsor;
  • Informativa ex art. 13 del D.L. 196/2003 sulla tutela dei dati personali: I partecipanti al Concorso autorizzano l’Associazione La Macina Onlus Editore al trattamento dei dati personali al solo fine di permettere il corretto svolgimento delle diverse fasi del Concorso stesso. Responsabile del trattamento dei dati personali è il Presidente dell’Associazione.

La Giuria è così costituita:

  • Flavio Provini;
  • Pietro Catalano;
  • Maurizio Bacconi;
  • Maurizio Mancini;
  • Ilaria Solazzo;
  • Piero Casoli;
  • Federica Casoli;
  • Catia Di Gaetano;
  • Martina Servidio;
  • Gabriele Mazzucco;
  • Andrea Alesio Presidente di Giuria

Roma 17 aprile 2021

 

 

 

 

Monica Gori: Tempesta di ghiaccio

Marco Polli: La fata birichina

 

Monica Gori: Tempesta di ghiaccio

Pubblichiamo, così come previsto dal Regolamento del nostro Concorso LetterarioIl Macinino” le opere dei primi tre classificati nelle Sezioni Poesie e Racconti.

L’autrice Monica Gori, con la sua opera poetica Tempesta di ghiaccio, si è classificata al 3° posto nella Sezione Poesie.

Monica Gori: Tempesta di ghiaccio

Ecco una breve sinossi dell’opera:

Non si scappa dalla propria storia ed io sarò come la roccia immobile nel fiume impetuoso dove le acque scorrono gelide e rumorose. Ed io stanca come una statua corrosa dal tempo proverò indifferenza per ogni cosa. Perché l’indifferenza è un’arma più violenta della violenza stessa.

L’opera poetica:

TEMPESTA DI GHIACCIO

 

Il vento boreale

sparge scaglie di ghiaccio.

L’ aurora luminosa anima del cielo

respiro glaciale.

Il mio spirito sfiora l’albore della luna.

Sono viva nel battito dei miei ricordi.

Prenderò le mie lame

le macchierò di verità

e le bagnerò di lacrime.

Solo allora scriverò

che voi siete stati la mia più cara bugia,

il mio incubo più bello,

la sofferenza più grande.

Solo allora dipingerò tra un graffio e un graffito

che i miei baci erano intinti di veleno

La Commissione di valutazione costituita da scrittori, poeti e giornalisti rinnovano i complimenti a Monica Gori per l’eccellente componimento; congratulazioni.

A breve pubblicheremo l’intervista a lei dedicata.

Informazioni più dettagliate dell’autrice sono reperibili nella sua pagina Facebook

https://www.facebook.com/monica.gori.39

 

Pietro Catalano: La mia città

Marco Polli: La fata birichina

 

Pietro Catalano: La mia città

Pubblichiamo, così come previsto dal Regolamento del nostro Concorso LetterarioIl Macinino” le opere dei primi tre classificati nelle Sezioni Poesie e Racconti.

L’autore Pietro Catalano, con la sua opera poetica La mia città, si è classificato al 2° posto ex aequo nella Sezione Poesie.

Pietro Catalano: La mia città

“La mia città

Io sono zolla di memorie,

mio nonno con mani callose,

mia madre col seno zeppo

di latte, pane duro di ieri.

Sono mio padre orfano, montagne

brulle dove pecore brucano

erba tra sassi roventi.

Sono ruscello che scorre

fino al mare, albero con braccia

aperte al cielo, pioggia che disseta

campi abbandonati al crocidio dei corvi.

E questa città dimentica

il canto del mattino, chiese abbandonate

al bisbiglio di turisti, porfido antico

immolato alla nera pece, ragazzi soli

col domani nelle tasche bucate.

E’ sempre roseo il sole che tramonta

accarezzando il Cupolone, notte chiara

ai lampioni di luce fioca, rifugio

di coppiette sbocciate al bagliore della luna.

E questa città dimentica il suo futuro.”

La Commissione di valutazione costituita da scrittori, poeti e giornalisti rinnovano i complimenti a Pietro Catalano per l’eccellente componimento; congratulazioni.

A breve pubblicheremo l’intervista a lui dedicata.

Informazioni più dettagliate dell’autore sono reperibili nella sua pagina Facebook

https://www.facebook.com/pietro.catalano.585

Grazie

 

 

Caterina Marano: Il volo della libellula

Marco Polli: La fata birichina

 

Caterina Marano: Il volo della libellula

Pubblichiamo, così come previsto dal Regolamento del nostro Concorso LetterarioIl Macinino” le opere dei primi tre classificati nelle Sezioni Poesie e Racconti.

L’autrice Caterina Marano, con la sua opera poetica Il volo della libellula, si è classificata al 2° posto ex aequo nella Sezione Poesie.

Caterina Marano: Il volo della libellula

 “Il volo della libellula

Vibra fino all’ultima cellula quel boato d’aria sul viso. Risveglia il volo della libellula, tormentato in un corpo diviso.

Lo attraversa tumultuoso con un pungente morso. Strepita di rimpianti, alcuni rimossi, altri erranti.

Impregnata di dolori e sollecitata da odori, risente come tuoni fantasmi e abbandoni.

Ne respira il peso, rigido e sospeso. Morbida si fa attraversare e non si lascia spezzare.

Tutto il corpo bilancia col suo volo perfetto, anima e corpo salva dal suo morso infetto.”

La Commissione di valutazione costituita da scrittori, poeti e giornalisti rinnovano i complimenti a Caterina Marano per l’eccellente componimento; congratulazioni.

A breve pubblicheremo l’intervista a lei dedicata.

Informazioni più dettagliate dell’autrice sono reperibili nella sua pagina Facebook

https://www.facebook.com/caterina.marano.33 

Grazie