DONNE CHE ODIANO LE DONNE

 

By Martina Servidio

Quando si è resa conto di cosa, la Rete, poteva scatenare contro le donne e le categorie considerate più deboli, la rapper Chadia Rodriguez si è messa in prima fila per denunciare e combattere questo fenomeno troppo diffuso.

Insieme a Federica Carta ha realizzato il pezzo “Bella cosìche è diventato il manifesto di un progetto ben più ampio, in cui viene data voce a tutte le diversity.

Nel progetto si affrontano cyber bullismo, body shaming, gender fluidity e revenge porn, dando appunto voce alle categorie che più frequentemente di altre sono vittime di violenza.

“Il progetto è nato proprio a seguito della mia esperienza personale, con il revenge porn, di cui sono stata vittima”, dice Chadia in una recente intervista.

“Donne che odiano le donne” il nuovo singolo di Chadia Rodriguez uscirà venerdi 5 febbraio ed è prodotto da Big Fish.

Il brano vede anche la partecipazione della giovane artista Erika Lei ed è un nuovo pezzo del mosaico che Chadia sta realizzando ed è inserito nel progetto più ampio  iniziato con Bella Così contro body shaming e cyber bullismo.

Dopo il successo di “Bella Così, Chadia decide di fare un ulteriore passo e di continuare ad affrontare il tema ma da un’altra prospettiva, più specifica.

“Donne che odiano le donne” è allo stesso tempo un atto di denuncia, un grido di rabbia, una riflessione consapevole su di sé e sull’universo femminile.

Partendo dalla propria esperienza, l’artista racconta di quanto troppo spesso vengano a mancare il sostegno reciproco e la solidarietà tra donne; sono questi gli strumenti assolutamente necessari per lottare – insieme –  contro le discriminazioni.

“Donne che odiano le donne” giunge in seguito a un anno ricco di soddisfazioni e traguardi per Chadia Rodriguez che in questi mesi si è dedicata non solo alla propria musica, ma ha preso parte anche a progetti di altri artisti portando la sua inconfondibile impronta e dimostrando di essere un’artista prolifica e propensa al gioco di squadra.

Tra i nomi di coloro con cui ha collaborato spiccano quello di Gemitaiz in “Ehy” e Annalisa, la cui voce cristallina si incastra perfettamente alle dirompenti rime di Chadia in “Principessa”.

 Chadia Rodriguez, nata in Spagna da madre spagnola e padre originario del Marocco, si è distinta nel filone della trap italiana, in cui ha portato la sua femminilità senza rinunciare all’impetuosità espressiva che caratterizza questo genere.

Tutti i suoi testi infatti esprimono una intensa carica sessuale aspetto questo che la accomuna alle sue colleghe d’oltreoceano.

La pubblicazione di Donne che odiano le donne giunge dopo gli incredibili risultati di Bella così feat. Federica Carta, uscito a maggio del 2020 un brano intenso e diretto che ha dato inizio alla lotta di Chadia contro il bullismo e il body shaming e con cui ha lanciato un messaggio di forza e orgoglio a tutte le donne.

LINK UFFICIALI

Instagram: https://www.instagram.com/chadiaarodriguez/

Spotify: https://open.spotify.com/artist/4nXNT34X5GQ8yTBttXtbY6?si=3h1QYoRdR4Chkl6d6RvQRg

Ufficio Stampa

Lucrezia Spieziolucreziaspiezio@gmail.com +39 3802678858

Alessandra Gennaroalessandra.gennaro00@gmail.com +39 3343158502

Responsabile Promozione Sony Music Italy

Beatrice Capitaniobeatrice.capitanio@sonymusic.com +39 3409779033

PH: Mattia Guolo e Ufficio Stampa

LA DANZA IN GINOCCHIO

APPELLO PER LA CULTURA

 

By Martina Servidio

No, non è una nuova e futuristica coreografia ma è lo stato d’animo – e non solo –  in cui oggi versa l’Arte della Danza.

Non più “sulle punte”, in sala, con il Maestro che corregge, sprona, infonde coraggio e disciplina.

Si, perché la Danza è anche disciplina del corpo, del carattere e della mente. Tutti gli allievi, per il fatto stesso di fare Danza sin da piccoli hanno ben assimilato le regole comportamentali da tenere sia all’interno dei locali che fuori; altrettanto i Maestri, i coreografi, i musicisti.

Perché allora la Danza è ferma da Marzo 2020?

Perché le scuole e le accademie di Danza, pur avendo rigidamente attuato tutte le indicazioni suggerite dai vari DPCM che si sono succeduti, quali ad esempio la realizzazione di percorsi interni obbligatori, distanziamento in sala, frequenti sanificazioni, areazione controllata dei locali, utilizzo dei D.P.I., tamponi ricorrenti, rilevazione delle presenze, frequentazione contingentata, sono ancora chiuse e non si prevede una riapertura a breve delle attività?

Per evitare assembramenti?

Ma se le lezioni sono a numero contingentato e distanziato negli orari non credo possa sussistere questo rischio.

La Danza, così come altre forme di Arte, è stata travolta dalla pandemia e forse ogni decisore dovrebbe analizzare, con particolare attenzione, se e come la Danza rappresenti un effettivo pericolo per la diffusione della pandemia da Covid 19

Come si sentono i ragazzi?

Sconcertati, amareggiati, frustrati.

La DaD o il video tutorial in streaming non può funzionare per la Danza anche se in casa ciascuno ha provveduto a tenersi in allenamento; la Danza non è una trasmissione di nozioni, è una trasmissione di sentimenti che necessita di un diretto rapporto con il Maestro.

La quasi totalità dei docenti ha realizzato video lezioni per mantenere vivo il rapporto con gli allievi ma ritengo che, pur apprezzando molto queste meritorie iniziative, sono forse un necessario palliativo per non disperdere queste ricche energie artistiche giovanili che non potevano essere abbandonate a se stesse; loro sono il futuro della nostra Danza quantunque più di un danzatore mi abbia amaramente confessato “il tempo perso non si recupera”

Le Sale che ci hanno visto gioire, sudare, apprendere uno stile comportamentale e di vita  sono ora vuote; solo il futuro potrà dirci quanto danno ci ha provocato direttamente, o indirettamente, questa pandemia e la sua gestione.

Foto: archivio A.d.A.  Roma che ringraziamo

Grazie

 

 

NOTRE DAME DE PARIS ’21 – ‘22

NOTRE DAME DE PARIS ’21 – ‘22

 

By Martina Servidio

NOTRE DAME DE PARIS

LA MUSICA NON È MAI STATA COSÌ SPETTACOLARE E

TORNA NEI TEATRI DI TUTTA ITALIA CON UN

CALENDARIO 2021-2022 COMPLETAMENTE RINNOVATO

Abbiamo ancora negli occhi e nell’anima le emozionanti rappresentazioni a cui abbiamo precedentemente partecipato, vedi i nostri precedenti servizi:

https://www.lamacinamagazine.it/notre-dame-de-paris-al-palazzo-dello-sport-di-roma/

https://www.lamacinamagazine.it/gio-di-tonno-intervistato-da-catia-di-gaetano/

https://www.lamacinamagazine.it/notre-dame-de-paris-due-nuove-repliche-di-successo/

e siamo quindi lieti di annunciare che, a causa del rinvio del tour 2020 di Notre Dame de Paris dovuto al Covid 19 , la tournée dell’opera popolare più amata di sempre si prepara a tornare in scena con un calendario rinnovato, a partire da novembre 2021 a giugno 2022.

E’ la pietra miliare dello spettacolo italiano e mondiale; Notre Dame de Paris ha stupito milioni di spettatori perchè è ricca di fascino, è un’opera che non finirà mai di emozionare.

Racconta il mondo moderno attraverso una storia di tempi passati; l’eternità dell’amore risuona possente nelle musiche, nei passi e nelle coreografie, nelle parole e nelle azioni dei protagonisti; gli occhi dello spettatore saranno colmi di meraviglia per uno show che si fa amare ogni volta di più.

NOTRE DAME DE PARIS racchiude un’alchimia unica e irripetibile con  la firma inconfondibile di Riccardo Cocciante

 

 

 

 

che in una recente intervista ha dichiarato:

Nel 2021 riprendiamo Nostre Dame De Paris, abbiamo dovuto interrompere per un po’, ma siamo pronti a ripartire meglio di prima, più di prima” 

Il Maestro Cocciante rende le musiche sublimi e regala allo spettacolo un carattere ed una valenza universale. Il magistrale adattamento di un romanzo emozionante, come quello scritto da Victor Hugo, ad opera di Luc Plamondon e Pasquale Panella e diretto dal sapiente regista Gilles Maheu, si affianca alle coreografie e ai movimenti di scena ideati da Martino Müller.

I costumi sono di Fred Sathal e le scene di Christian Ratz; un team di artisti di livello internazionale che ha reso quest’opera un assoluto capolavoro.

Le maggiori testate giornalistiche così dicono di Notre Dame de Paris:

La Repubblica “Uno spettacolo itinerante capace di riempire le arene quanto i big del pop e rock internazionale”

 Sette “Una storia immortale che colpisce il cuore sin dalla prima nota”

 Il Fatto Quotidiano “L’opera moderna dei record, sold out da quasi un ventennio”

 Libero “Uno spettacolo imponente”

Calendario aggiornato stagione 2021-2022 (salvo imprevisti al momento imprevedibili)

Eboli (SA) – 6 e 7 novembre 2021 – @ PalaSele

Bari – dall’11 al 14 novembre 2021 –  @Palaflorio

Catania – dal 19 al 28 novembre 2021 – @ PalaCatania

Napoli – dal 2 al 5 dicembre 2021 – @ Palapartenope

Torino – dal 10 al 12 dicembre 2021 – @ Pala Alpitour

Jesolo (VE) – dal 17 al 19 dicembre 2021 – @ PalaInvent

Bologna – dal 25 al 27 febbraio 2022 – @ Unipol Arena

Milano – dal 3 al 20 marzo 2022 – @ Teatro degli Arcimboldi

Ancona – dall’8 al 10 aprile 2022 – @ PalaPrometeo

Firenze – dal 6 all’8 maggio 2022 – @ Nelson Mandela Forum

Roma – dal 12 al 15 maggio 2022 – @ Palalottomatica

Palermo – dal 24 al 30 giugno 2022 – @ Teatro di Verdura

Le prevendite e biglietti saranno disponibili su ticketone.it da venerdì 11 dicembre 2020 e in tutte le rivendite autorizzate TicketOne da mercoledì 16 dicembre 2020

  • I biglietti già acquistati in precedenza restano validi per le nuove date

Gli show previsti nel 2021 allo Stupinigi Sonic Park, a Mantova, a San Pancrazio Salentino e a Soverato verranno cancellati; quelli previsti invece all’Arena Flegrea di Napoli verranno riposizionati al PalaPartenope. Tutti gli altri spettacoli saranno posticipati nelle stesse location.

Per le info di biglietteria e tutti i dettagli consulta il sito: www.vivoconcerti.com

UFFICIO STAMPA WORDS FOR YOU
Francesca Casarino francesca.casarino@wordsforyou.it

Valeria Scapicchio valeria.scapicchio@wordsforyou.it – 338 9213035

Chiara Sanvito chiara.sanvito@wordsforyou.it – 334 1634637

Giorgia Sbrissa giorgia.sbrissa@wordsforyou.it – 346 3951043

Per info:

VIVO CONCERTI

www.vivoconcerti.com

Mail to: info@vivoconcerti.com

Tel: 02 3051502

PH: ufficio stampa

 

SAMUEL: il nuovo album “BRIGATABIANCA”

SAMUEL: il nuovo album “BRIGATABIANCA”

SAMUEL: il nuovo album “BRIGATABIANCA”

By Martina Servidio

 E’ uscito oggi, 22 gennaio “BRIGATABIANCA”, il secondo album solista di SAMUEL che arriva a distanza di quattro anni dal suo primo disco “Il Codice Della Bellezza”, pubblicato a febbraio 2017

Anticipato dai singoli “Tra un Anno” e Cocoricò, il disco presenta 15 tracce in cui Samuel compone suona e canta all’interno del Golfo Mistico, lo studio in cui si è rifugiato durante questi mesi per creare nuova musica ma è anche il nome del tour che lo ha portato in giro quest’estate per tutta l’Italia.

L’album è ricco di una grande varietà di suggestioni e idee collegate fra loro dalla BRIGATABIANCA alla quale Samuel dedica il titolo; un gruppo allegro e multiforme che ha lavorato insieme a lui in questo periodo, un collettivo prezioso, non solo di lavoro ma anche di amici e che ha contribuito alla nascita di questo progetto discografico. 

I brani, diversi fra loro, si amalgamano alla perfezione offrendo le molteplici sfaccettature e influenze di Samuel degli ultimi anni. A completare la BrigataBianca si uniscono le collaborazioni con Colapesce, Ensi, Fulminacci, Willie Peyote e Johnny Marsiglia che danno vita a cinque featuring trascinanti.

Samuel, nel corso di una intervista, si è così espresso:

“Con il mio primo album da solista “Il Codice Della Bellezza” ho voluto staccare dal mio mondo sonoro e la produzione mi ha aiutato a renderlo pop, come lo immaginavo. Con “BRIGATABIANCA” ho invece sentito la necessità di tornare all’elettronica, da sempre il mio alfabeto, alla musica tribale e all’hip hop, che ascoltavo già tantissimi anni fa. La musica è il mio cibo, e questi sono i generi dei quali mi sono sempre nutrito.”

Il Concept visivo scelto presenta Samuel in una inedita veste ed infatti indossa una giubba di ispirazione militare, da “ussaro contemporaneo”

SAMUEL: il nuovo album “BRIGATABIANCA”dove sono ricamati – al posto dei decori e delle medaglie – una fitta serie di simboli geometrici ad alto potere evocativo ognuno dei quali è associato a uno specifico brano del disco.

Questi ricami, che nell’insieme costituiscono un alfabeto di emblemi, assumono il valore di un codice visivo con il quale rappresentare le emozioni e i pensieri cantati da Samuel, elementi di un racconto per segni che si accompagna a quello musicale.

Sono riportati anche sulla bandiera che il cantante stringe sulla copertina, i simboli diventano i talismani di un nuovo viaggio artistico, i segni espressivi con i quali significare un racconto, anche biografico, di grande intensità.

Puoi seguire Samuel su: http://www.samuelromano.it/ ; IG @Samuelufficiale ; FB @Samuel

BRIGATABIANCA – TRACKLIST

Gira la testa, Giochi pericolosi, Se rimani qui, Tra un anno, Cocoricò, Io e Te, Bum Bum Bum Bum, Nemmeno la luce, Felicità, Quella sera, Dimenticheremo tutto, Vorrei, Palermo, Veramente, Chi da domani ti avrà

MANAGEMENT

Silvia Magoni silvia.magoni@gmail.com

UFFICIO STAMPA: WORDS FOR YOU

Francesca Casarino francesca.casarino@wordsforyou.it

Valentina Ferrara valentina1.ferrara@gmail.com  +39.3408617135

Teresa Brancia teresa.brancia@wordsforyou.it +39. 3396819532

 RESPONSABILE PROMOZIONE RADIO SONY MUSIC

Dario Mondella dario.mondella@sonymusic.com

PH : Davide “Defuntis” De Martis