“Paziente al centro del percorso assistenziale”: il nuovo concorso di Merck Serono

Scienza e Cultura 46

Rapporto medico-paziente“Tutto deve ruotare, solo ed esclusivamente, attorno a loro”. Riprendiamo il “credo” di un vecchio spot pubblicitario, ma il protagonista assoluto anzi coloro che dovrebbero essere gli unici protagonisti della situazione, sono tutti i pazienti italiani. Una Sanità italiana sempre più attenta ai bisogni del singolo paziente, a cominciare da chi è affetto da malattie croniche o altre forme gravi di patologie fino alle persone che godono di buona salute e, solo per una semplice informazione, si rivolgono alla struttura di turno competente cercando di capire quale analisi o visita di controllo devono fare e dove farla. Sanità nostra seconda, come qualità di servizi offerti dai competitor, solo agli Stati Uniti d’America. Spesso forti lamentele, paragonabili alla conosciutissima “bora triestina”, si abbattono all’improvviso. Call center che non rispondono, email inviate che non conoscono alcun riscontro, nemmeno trascorsi sei mesi dall’invio, servizi esistenti di cui non si sanno origini e strutture medico-sanitarie che li offrono, difetto di comunicazione fra medico e paziente, molte volte non per colpa assoluta del professionista in questione.

“Il paziente deve rigorosamente essere al centro del percorso terapeutico-assistenziale”. Questo l’obiettivo, la missione di Merck Serono. L’informazione è il primo, vero punto di riferimento: quel mezzo che può concretamente aiutare, malati e non, informando in modo chiaro e corretto sui servizi, la qualità degli stessi, le strutture ospedaliere che li offrono, insieme ad adeguate terapie e un’assistenza che dovrebbe essere sempre impeccabile.  “Il valore della persona: il paziente al centro del percorso terapeutico-assistenziale”. Questo il titolo del bando di concorso, indetto dalla stessa Merck e presentato ieri mattina a Roma, durante il convegno “Biotecnologie ed Innovazione in Medicina sul web 2-0. Fonti di informazione, fruitori, linguaggi”. Concorso a premi rivolto a tutti gli operatori dell’informazione, giornalisti professionisti e pubblicisti, regolarmente iscritti all’Ordine e che operano, informando su tutto quanto accade nel settore medico-scientifico. Giornali e periodici, radio e TV, testate online e blog. Possono partecipare al concorso tutti quei servizi giornalistici che saranno pubblicati a partire dal prossimo 12 ottobre 2015 fino al 31 maggio 2016.

1- Rapporto diretto medico-paziente, 2- terapie all’avanguardia e continua assistenza al paziente malato, 3- empowerment dei pazienti affetti da malattie croniche o altre forme di patologie gravi, 4- tutte le iniziative volte a migliorare l’assistenza del paziente, 5- un accesso alla terapia uguale per tutti, senza discriminazione o esclusione alcuna, 6- tutto quel che si può fare per migliorare l’assistenza di un paziente malato. Questi i temi centrali che i giornalisti candidati dovranno saper affrontare. Il termine ultimo per la consegna dei lavori, massimo tre reportage, è il 15 giugno 2016. La Giuria si pronuncerà sui servizi dei rispettivi candidati entro il prossimo 20 luglio. Ai vincitori saranno assegnati una serie di premi nel corso della cerimonia ufficiale di premiazione che dovrebbe aver luogo entro la fine del 2016. Gli aspiranti partecipanti potranno inviare una loro email, per richiesta informazioni o chiarimenti, scrivendo alla segreteria organizzativa di Merck Serono: info@gascommunication.com

Medico-paziente: un rapporto continuo, a volte complesso, intricato, altre volte indissolubile, simbiotico, in piena sintonia. Malattia, giusta terapia e assistenza, alte possibilità di guarigione: “il perfetto ritratto della Sanità giusta che la nostra carta costituzionale tanto ci insegna”.

Author

Leave a comment

La Macina Magazine
Rivista ufficiale dell’Associazione La Macina Onlus
Registrata presso il Tribunale di Roma
Autorizzazione n. 47/2015 del 23/03/2015

Back to Top

Shares