Nico Rosberg  Lewis Hamilton

Nico Rosberg Lewis Hamilton

Sport 0 Comment 1

“E’ stato fantastico. Una delle qualifiche più difficili che abbia mai fatto ma fortunatamente tutto ha funzionato al meglio”; questo è stato il commento a caldo di un entusiasta Nico Rosberg che ha vinto la guerra di nervi sul compagno di scuderia Lewis Hamilton.

Sul nuovo circuito cittadino realizzato a Baku, in Azerbaijan, Nico Rosberg si è aggiudicato la pole position mentre il campione del mondo Lewis Hamilton dovrà partire dalla decima posizione a causa della rottura della sospensione anteriore destra per l’urto contro il muro.

Già al primo tentativo nella manche decisiva Lewis Hamilton era andato lungo in frenata finendo nella via di fuga ; le bandiere gialle prontamente esposte hanno – di fatto – penalizzato il giro di Nico Rosberg che tuttavia, non appena avuto campo libero, ha piazzato la sua zampata  finendo con il tempo di 1’42”758

Al fianco di Nico Rosberg partirà Daniel Ricciardo con la sua Red Bull che anche questa volta è sembrata a proprio agio sia sul lungo rettilineo di 2.200 mt. (il doppio di quello di Monza)  dove le monoposto possono sviluppare una velocità di punta di 340 Km/h , che nell’inserimento ed uscita curva.

La Red Bull ha coniugato in maniera perfetta la direzionalità dell’avantreno con la sua adattabilità ad ogni situazione; la Ferrari, per contro, soffre ancora sulla regolazione delle sospensioni anteriori e la poca trazione in uscita dalle curve.

Sebastian Vettel partirà dal lato pulito della pista e vorremmo sperare che ripeta l’eccezionale partenza fatta nel G.P. del Canada.

Il ferrarista si troverà a combattere con la maestosità tecnologica della Mercedes e contro un Nico Rosberg che vorrà condurre in solitaria questa gara per conservare il suo vantaggio nei confronti di Lewis Hamilton che- dal canto suo – ci farà assistere ad una feroce rimonta per minimizzare il divario di punteggio che accusa nei confronti di Nico Rosberg.

Sebastian Vettel si troverà a combattere anche con un altro cliente ostico quale è Daniel Ricciardo con la sua voglia di podio; Daniel è pilota grintoso, veloce ed anche aggressivo, non ha alcun timore reverenziale nei confronti di nessuno.

La pista, che qualcuno ha definito una autostrada nella città, è lunga oltre 6 Km. e presenta 7 curve a 90 gradi dove vengono messe a durissima prova le gomme ed il sistema frenante.

Il punto che, a nostro avviso presenta maggiori difficoltà, è l’imbocco della curva in salita verso la collina dove la carreggiata si riduce a circa 7 metri, non c’è l’asfalto ma il basolato e non ci sono punti di riferimento in uscita.

Sarà indubbiamente una gara interessante, avvincente e che vedrà la vittoria del perfetto connubio pilota/vettura più bilanciato.

Il G.P. scatterà domenica 19 alle ore 15,00 e sarà trasmesso in diretta su RAI UNO e su Sky F1   

Considerata la classe dei piloti e l’elevata qualità meccanica della Mercedes non è da escludere un confronto diretto, a tirare la staccata, tra Nico Rosberg e Lewis Hamilton quantunque Lewis scatta dalla decima posizione.

 

Author

Leave a comment

La Macina Magazine
Rivista ufficiale dell’Associazione La Macina Onlus
Registrata presso il Tribunale di Roma
Autorizzazione n. 47/2015 del 23/03/2015

Back to Top

Shares