LA RETE…PARALLELA

Ormai tutti noi quando sentiamo la parola “Rete” pensiamo immediatamente ad Internet ma, in questo caso, NO.

Vogliamo parlare di Rete Parallela intendendo quella che offrono ormai tutte le prestigiose Compagnie Petrolifere e dove l’automobilista può fare rifornimento di benzina, gasolio, LPG a prezzi ridotti rispetto a quelli praticati – dalla stessa Compagnia – presso la Rete Ordinaria.

Perché questo beneficio?

I fattori sono molti ed interessano tutta la c.d. “Filiera Distributiva”.

Proviamo ad elencare i principali elementi che concorrono a formare il prezzo di vendita presso la Rete Parallela più vantaggioso rispetto a quelli praticati – a listino –  in vigore presso la Rete Ordinaria.

Naturalmente l’elenco non è esaustivo in quanto concorrono molteplici voci, in assoluto marginali, ma che la somma delle quali produce il prezzo finale più favorevole.

La gestione dell’impianto carburanti è solitamente affidata ad una Azienda Collaterale a quella Petrolifera e viene impiegato personale interno anziché utilizzare un imprenditore esterno all’Azienda; ciò si traduce in una significativa economia di scala;

I costi di trasporto dei prodotti petroliferi sono ottimizzati poiché una sola autocisterna esce dalla raffineria a pieno carico e rifornisce 1 o 2 impianti stradali della Rete Parallela mentre sulla Rete Ordinaria si verifica che l’autocisterna rifornisce 4 o 6 impianti stradali con quantitativi minimi (dipende dall’ordine dell’imprenditore esterno) e ripetuti nel corso della settimana.

E’  facile quindi intuire che, in quest’ultimo caso,  i costi sono amplificati.

La Rete Parallela è informatizzata al massimo grado intendendo che tutte le attrezzature, compresi i livelli dei serbatoi, sono monitorati on line presso l’Azienda Collaterale che valuta con appositi e sofisticati programmi informatici  le vendite degli impianti a lei affidati, il trend delle stesse, i giorni previsti di maggiore richiesta… e procede  a far uscire le autocisterne programmando gli orari, l’itinerario del percorso che deve essere il minore possibile, non deve creare intralcio alla normale circolazione cittadina e che si deve – tendenzialmente – svolgere negli orari di minore impatto veicolare.

Le spese di manutenzione degli impianti sono razionalizzate in quanto gli impianti della “Rete Parallela” sono generalmente moderni e con un unico design e look; anche qui si ottiene una razionalizzazione dei costi essendo le attrezzature tutte uguali, al contrario di quanto possiamo notare sulla Rete Ordinaria dove esistono attrezzature…le più disparate.

Anche le spese amministrative nella gestione di un impianto incidono in misura ridotta poiché le stesse sono attribuite all’ Azienda Collaterale nella sua unicità ottenendo, anche qui , una significativa economia di scala.

Queste, e molte altre, sono le motivazioni che ci spiegano come mai noi automobilisti riscontriamo che per lo stesso prodotto petrolifero venduto dalla stessa Azienda Petrolifera troviamo prezzi allettanti se ci rivolgiamo alla Rete Parallela della Compagnia Petrolifera.

Naturalmente il fenomeno è ricco di luci ma anche di ombre e ne riparleremo a breve.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.