Blatte di Lorenzo Coretti

Blatte, il libro dell’esordiente Lorenzo Coretti, prende in esame temi molto cari ai giovani di oggi, ovvero la precarietà, e la ricerca di affermazione per sfuggire a un destino duro e forse inevitabile, che viene raccontato nelle storie raccolte di giovani eroi in cui ognuno di noi si può immedesimare. 

Con quest’opera si inaugura la collana «underground» dell’Anam Edizioni. Si tratta di una raccolta di racconti brevi che girano attorno al protagonista Renzo, un trentenne precario, come ce ne sono molti in Italia, costretto a vivere a casa con i genitori, spiegando tutte le ambivalenze e i problemi che un uomo, con le proprie esigenze di indipendenza, può avere se costretto a stare ancora a casa con i suoi genitori per motivi economici.

Le Blatte e la crisi economica

blatteBlatte è un vero e proprio specchio di una realtà fotografata ogni giorno dai media ma non dallo Stato e dai vari governi che si sono succeduti negli ultimi 15 anni, pronti solo a proteggere le proprie poltrone ma del tutto incapaci, a risolvere i problemi reali che affliggono la nostra società, come possono essere il lavoro, la precarietà, la droga e la criminalità.

Il protagonista non chiede infatti nulla di assurdo o di particolare, ma solo la normalità, anche se questa sembra ormai un’utopia, in quanto numerosissimi giovani non riescono più a trovare un’occupazione stabile (a patto che questa ci sia) e i più temerari sono costretti a lasciare l’Italia, pur essendo tutto questo in aperto contrasto con l’articolo 4 della costituzione italiana che recita le seguenti e ormai utopistiche parole:

La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto.

Il testo è in vendita presso il sito internet ibs al prezzo di 11,40 euro.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.