Youth: il nuovo film di Sorrentino tra amore e odio

Youth locandina

Youth locandina

Nelle sale cinematografiche da mercoledì 20 maggio, Youth, il nuovo film di Sorrentino presenta senza dubbio un cast di prim’ordine che vede come protagonisti Michael Caine e Harvey Keitel, e la bellissima e seducente Madalina Ghenea, che con la sua presenza giovane e sensuale farà rammentare ai due ormai anziani protagonisti la gioventù passata.

Youth Trama

Youth

Youth

In un hotel di lusso delle Alpi Svizzere Fred Ballinger (Michael Caine) e Mick Boyle (Harvey Keitel), due vecchi artisti ormai a fine carriera, si incontrano per passare un po di tempo all’insegna della pace e della tranquillità, lontano dal trambusto che spesso li circonda nella loro vita di tutti i giorni. Ballinger è un compositore di fama mondiale che ha il suo pezzo forte nella Simple Songs, opera che però non vuole più eseguire, neanche per il compleanno del duca di Edimburgo consorte della regina Elisabetta. Ormai solo da diversi anni, e privato dell’amore della moglie malata di Alzheimer,  l’artista vive senza dover chiedere più niente alla vita, letteralmente in pensione da tutto.

Al contrario Boyle, regista di successo, sogna ancora un ultimo capolavoro cinematografico che dovrebbe segnare il suo testamento e l’effettiva uscita di scena dal mondo del cinema, e per farlo si coadiuva con giovani registi emergenti e scenografi.

Youth tematica

Sorrentino

Sorrentino

A dispetto di una trama difficile da seguire, che come le altre opere di Sorrrentino si focalizza più sui singoli personaggi che sulla storia da far vedere allo spettatore, Youth può essere definito come un vero e proprio dramma esistenziale, dove si ricerca forse un significato della propria esistenza, cosa che si può trovare o nella vita passata o in quella futura, che si deve cogliere anche se ormai si è avanti nell’età.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.