Raffaella Reggi a tutto tondo sul tennis femminile italiano

Raffaella Reggi

L’ex campionessa italiana Raffaella Reggi ha detto la sua sul tennis femminile italiano. La straordinaria finale Pennetta-Vinci dello Us Open, che ha visto trionfare la brindisina, ha inevitabilmente incentivato i media e gli ex giocatori stessi a fare il punto della situazione. Un primo aspetto è stato quello di constatare che, nonostante il presente sia raggiante (e come non potrebbe), lo stesso non si può certo dire del futuro. Continua a leggere

Taylor Fritz, il futuro del tennis mondiale

Taylor Fritz

Mentre nel circuito Atp i vari Novak Djokovic, Roger Federer ed Andy Murray dominano il tennis mondiale, nel circuito juniores nuovi talenti sono pronti a emergere. Quello più scintillante e luminoso e sul quale oggi vogliamo soffermarci è Taylor Fritz, giovane californiano nato nel 1997. Se tutto andrà secondo la norma, il tennis mondiale sentirà parlare per molti anni ancora dello statunitense. Continua a leggere

L’Italia avanza nel tennis, ma guardiamo al futuro

nel tennis

La conquista dello Us Open da parte di Flavia Pennetta è il simbolo inequivocabile del fatto che l’Italia avanza nel tennis. A rilento e a fatica, ma ci siamo anche noi, nonostante tutto. La favola della brindisina è un pezzo di sport che gli appassionati di tennis non potranno mai dimenticare e ci mancherebbe altro, vista la nostra storia tennistica così povera di vittorie. Continua a leggere

Flavia Pennetta la regina del tennis

 

La brindisina Flavia Pennetta si è aggiudicata il suo primo Slam battendo la sua concittadina ed amica di sempre, ma avversaria nella circostanza, Roberta Vinci in due set  7-6  ;  6-2

Poi l’annuncio ufficiale comunicato dalla stessa Flavia Pennetta: “Questo è stato il mio ultimo match agli US Open e non potevo immaginare un finale migliore , lascio il tennis ma termino la stagione”

E’ stato come un film mozzafiato per chiudere una carriera sportiva altrettanto avvincente, la lotta per la vittoria, le lacrime di commozione ed infine l’annuncio del ritiro.

Il pubblico assiepato a bordo campo e tutti gli sportivi che seguivano in TV non credono a  quanto annunciato da Flavia Pennetta.

L’avversaria amica, Roberta Vinci, sorride commossa ma comunque soddisfatta per aver raggiunto la storica finale ed aver battuto il mostro sacro Serena Williams.

Ripercorriamo  le fasi dello storico incontro.

A mio avviso il match non è stato particolarmente esaltante ma indubbiamente ben apprezzato dai circa 23 mila spettatori presenti all’Arthur Ashe Stadium di New York.

L’atleta brindisina, Flavia Pennetta, ha iniziato forse psicologicamente in soggezione dovendo giocare la prima finale dello Slam della sua carriera con il pronostico nettamente a suo favore compiendo 4 errori che potevano risultare fatali.

Nel quinto game, pur fallendo 6 palle break, ha ripreso il suo ritmo di gioco ed il vantaggio della partita sul 3-2 e servizio.

Flavia Pennetta  lo ha difeso e conquistato 4-2

L’avversaria, Roberta Vinci, ha reagito spingendo con il dritto portandosi a 4-3

La carica emotiva, la determinata voglia di vittoria di Flavia Pennetta hanno reso i suoi tiri veloci, insidiosi, penetranti e perfetti.

Al tie break Flavia Pennetta ha ripetuto le sue eccellenti prestazioni come quelle che aveva mostrato in semifinale con la Halep e Roberta Vinci è stata messa “alle corde”

Nel secondo set Flavia Pennetta  è balzata sul 4-0  e Roberta Vinci ha recuperato solo uno dei due break ma sul 5-2 Roberta si è arresa allo strapotere di Flavia Pennetta che ha chiuso il match con uno spettacolare attacco di dritto lungo linea.

A questo punto Flavia Pennetta si posiziona al numero 8 nel ranking mondiale ed è la seconda italiana che conquista un torneo dello Slam preceduta da Francesca Schiavone che vinse a Parigi nel 2010.

Che finale incandescente!

Un po’ di curiosità:

  • Flavia Pennetta ha conquistato il suo primo Slam dopo 49 tentativi; nessuna tennista ha mai dimostrato così tanta voglia di vittoria agonistica;
  • E’ stata la prima finale Slam combattuta tra connazionali italiani (ci auguriamo che non sia l’ultima);
  • La esaltante carriera sportiva di Flavia Pennetta l’ha portata a guadagnare circa 13 milioni di dollari ivi compreso il premio economico riconosciutole per questa finale;
  • Flavia Pennetta proviene da una famiglia di tennisti ed infatti il padre Oronzo, la mamma Concita e la sorella Giorgia giocano da sempre a livello dilettantistico.

Il futuro?  Certamente radioso

Dopo che avrà terminato la stagione sportiva e appenderà la gloriosa racchetta “al chiodo” sposerà il suo compagno Fabio Fognini, anche lui cavallo di razza nel tennis, avendo  vinto al Monte Carlo Rolex Masters la sfida con Tomàs Berdych per 1-6  6-3  6-3

Non viene escluso un interesse di Flavia Pennetta nell’avvicinarsi al settore dell’alta moda sportiva tenendo conto della sua indubbia gradevolezza estetica, di ottime capacità imprenditoriali, di una sobria gestione della sua immagine, della capacità di attrarre i ”media” nonchè dei contatti già esistenti nel settore.